LUNEDÌ 23 SETTEMBRE 2019
Castellammare

A tre giorni dalle presentazione delle liste il PD ancora senza candidato

Doveva essere il giorno di Pannullo ma salta l'ufficializzazione

di redazione
A tre giorni dalle presentazione delle liste il PD ancora senza candidato

Doveva essere il giorno di Toni Pannullo, ma invece è ancora attesa in casa PD sempre più allo sbando a tre giorni dal 7 maggio momento in cui i giochi si chiudono definitivamente con la presentazione di coalizioni, liste e candidati Sindaco.
Questo il verdetto di una giornata convulsa che il PD stabiese ha vissuto con affanno fra l'incredulità della città.
Una situazione che sta mettendo in imbarazzo quel che resta della classe dirigente di un partito che appena tre anni fa riconquistava con Nicola Cuomo Palazzo Farnese.
Sembra sia passato un secolo da allora, con un partito diviso e lacerato da una faida interna che sembra non avere soluzione e che si affida a "forestieri" per trovare una quadra, situazione ben lontana da quella che la storia politica l'importanza e l'attesa della città rappresenta.
I rumors davano ormai per certa l'ufficializzazione dell'investitura di Pannullo nel corso della segreteria regionale di oggi, ma l'assenza di Guerini ha giocato un brutto scherzo a tutti, e nessuno si è assunto la responsabilità della decisione.
A questo punto in campo come candidati alla poltrana di Sindaco ci sono solo Vincenzo Amato del Movimento cinque Stelle  e Salvatore Vozza con una coalizione trasversale che va oltre i partiti tradizionali, ai due si dovrebbe aggiungere Gaetano Cimmino a meno di colpi di scena dell'ultima ora per il centrodestra, mentre restano in sospeso le scelte di Area Civica che potrebbe decidere di giocarsi la partita da sola con o senza  Melisse a sua volta tentato di presentare la sua candidatura a Sindaco con alcune civiche a sostegno.

Ancora un giorno di "passione" sperando che domani sia il giorno buono per tutti.


 

03-05-2016 22:42:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO