DOMENICA 23 SETTEMBRE 2018
Il caso

Al San Leonardo in visita il ministro Grillo: "In ospedale situazione drammatica per mancanza di medici e infermieri"

Il manager Costantini invierà una relazione a Roma: "Il 40% del personale esentato da turni e mansioni per problemi di salute"

di redazione

"Situazione drammatica quando mancano medici e specialisti. Bisogna sbloccare assunzioni anche degli infermieri. Ho visto tante difficoltà girando negli ospedali in Campania". Questa la valutazione del Ministro Grillo al termine di una visita all'interno dell'ospedale San Leonardo durata più di un'ora questa mattina. Arrivata a Castellammare poco prima delle dodici, si è rimessa in auto dopo dichiarazioni e foto ricordo dopo le 13. Un'ora trascorsa a visitare ogni reparto per farsi spiegare problemi e carenze. "Mi impegnerò a trovare le risorse per fare entrare nuovi infermieri che mancano in tutta Italia e per la riforma delle scuole di specializzazioni". Con il ministro anche i consiglieri regionali dei Cinquestelle Valeria Ciarambino e Luigi Grillo, ad accoglierla con i vertici dell'Asl anche il sindaco Gaetano Cimmino. "Ho invitato il manager Costantini a venire al Ministero per provare a risolvere una serie di problemi". Ma non sono mancati i complimenti della rappresentante del governo: "Ginecologia è una bella realtà. E' importante ricordare le cose positive. Ho visto un grande sforzo da parte dei dirigenti dell'ospedale per portare avanti i lavori strutturali. Il tema dell'emodinamica ha visto un'inchiesta con l'arresto della squadra tecnica. Ma ora l'Anac se ne sta interessando e si sbloccherà presto". Il manager Costantini ribadisce lo stesso impegno nel calendario delle opere urgenti: "Entro l'anno partiranno i lavori per l'emodinamica, a dicembre sarà concluso l'appalto. Il ministero deve dare il via libera per i fondi statali per ristrutturare le sale operatorie, ormai ci siamo". Ma la dirigente dell'Asl affronta anche il tema caldo del personale: "L'ospedale di Castellammare ha il 40% con patologie, per cui non fanno turni e non possono essere sottoposti a tutte le mansioni come sollevare i pazienti. Su dieci persone sei sono esantati. Su questo manderò una relazione al ministero". 

11-07-2018 13:28:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO