MARTEDÌ 20 AGOSTO 2019
L'appuntamento

Alle donne piace il "crime", anticipazioni su Gomorra2 agli incontri del Cinema

Il produttore Tozzi ospite d'onore della kermesse racconta i retroscena

di Enzo Esposito
Alle donne piace il

Alle donne piace il 'crime': sono loro il 60% del pubblico italiano affezionato alle serie sui canali tematici e come Gomorra che nella seconda attesa stagione (dal 10 maggio su Sky Atlantic) si tingerà, forse non a caso, di rosa. ''La scena di Gomorra 2 che mi ha più colpito? la nascita di un bambino, di più non posso dire'' racconta il produttore Riccardo Tozzi, ceo di Cattleya, ospite d'onore dei rinati Incontri del cinema di Sorrento, dedicati proprio al popolarissimo genere.
''Ci saranno due figure di donna fondamentali (Chanel interpretata da Cristina Donadio e Patrizia, Cristiana Dell'Anna, ndr ). Gomorra in fondo è la storia di una famiglia disfunzionale e la famiglia è sempre al centro della narrazione italiana, come per i francesi l'amore'' riflette. E sulle polemiche che hanno accompagnato prima Romanzo Criminale e poi Gomorra nota che ''il pubblico delle serie è colto, sofisticato, competente mentre il mondo politico è rimasto un po' novecentesco, moralistico, vorrebbe che si mostrasse solo il buono, ma il pubblico sa esattamente cosa vede''.
Di donne e Crime si è discusso in un focus con Luca Rochira (direttore della programmazione di Fox), Antonio Visca (direttore di Sky Atlantic), Sherin Salvetti (general manager di A+E Networks Italy, il canale di Crime Investigation), Francesco Nardella (vicedirettore di Rai Fiction) e Concita Sannino, inviato di La Repubblica.
''Il crime, spiega Salvetti - che ha presentato il nuovo 'Profondo nero' di Carlo Lucarelli - piace alle donne perche' alle donne piace indagare l'animo umano. Dopo l'11 settembre 2001 c'e' bisogno di esorcizzare le paure ma c'è da dire anche che la cronaca e' sempre piu' fatta da omicidi. In particolare da femminicidi, e su questo vogliamo lanciare un messaggio". "Il pubblico americano - specifica Rocchira - e' invece piu' maschile e piu' giovane, ed è attratto da azione ma anche da efferatezza e crudelta'".
Fox Crime punta molto sul nuovo genere true crime, ricostruzione fedele di casi giudiziari e dopo la vicenda di O.J.Simpson, arriveranno in Italia serie sull' uragano Kathrina e sul caso dei fratelli Mendez, che uccisero i genitori. "Il pubblico in Italia e' femminile perche' e' femminile la televisione nel nostro paese", per Nardella, con 'Sotto copertura' abbiamo allargato il pubblico ai giovani, anche chi la tv non la vede".
Mostrate anche le prime immagini della nuova fiction con Kim Rossi Stuart "Il commissario Maltese' per la regia di Gianluca Maria Tavarelli che si sta girando a Trapani. '' Ma il cuore del racconto - spiega Nardella - e' a Palermo, negli anni Settanta, quando i marsigliesi perdono il controllo della distribuzione della cocaina e a loro subentra la mafia. La Rai aveva un po' 'mollato' il crime. Poi pero' abbiamo iniziato a ragionarci sopra, e tutto e' cambiato. Ora, tra il 2016 e 2017 abbiamo 180 pezzi da 50 minuti pronti. Che diventano 190 con 'Il nome della rosa'. Anche 'Non uccidere' per Rai3, che dal punto di vista degli ascolti non e' andato cosi' bene, l' abbiamo ben venduto all'estero e avra' una seconda serie. Per Rai1, invece, arriveranno 'I bastardi di Pizzofalcone' dal giallo di De Giovanni, dove c'è anche il tema del soprannaturale". 

15-04-2016 19:32:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO