MERCOLEDÌ 21 NOVEMBRE 2018
torre annunziata

"Amo la mia terra" a scuola si legge la Camorra per contrastarla fuori dai banchi

La responsabile Imma Pirozzi: "Al Marconi arriveranno Tonino Scala e Carlo Avvisati"

di Paolo Di Capua

"Una scuola di frontiera ha l'obbligo morale di dover migliorare ed elevare studenti e territorio attraverso la legalità con appuntamenti molteplici durante l'anno scolastico". E' la professoressa dell'Istituto Marconi di Torre Annunziata, Imma Pirozzi, a lanciare un messaggio importante che annuncia la prima iniziativa culturale. "Amo la mia terra - spiega la docente - è un'invito alla lettura attraverso la presentazione di due opere, una del vulcanico scrittore Tonino Scala e l'altra di Carlo Avvisati". Le due opere, incentrate sulla lettura di alcuni passi e del confronto con gli autori, saranno al centro di dibattiti in aula magna il 13 ed il 25 gennaio. "Visto il grande successo che Tonino Scla ebbe in primavera durante la rassegna Legali a Torre - commenta la Pirozzi - abbiamo deciso di iniziare proprio con lui perché è una sorta di animale da palcoscenico della letteratura. I suoi scritti, anche quelli più irriverenti, lasciano sempre riflettere i ragazzi su quanto la camorra sia un fenomeno estremamente vicino al loro mondo". Ed è subito sera, di Tonino Scala, sarà seguito poi da "O' brigante Pilone" di Avvisati. "Perché non bisogna dimenticare le origini della criminalità che affondano nel brigantaggio"

08-01-2018 19:13:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO