MARTEDÌ 23 LUGLIO 2019
Il caso

Auto in trappola sulla strada vietata da Quisisana a Faito, il presidente dello Joio all'amministrazione Pannullo: "A rischio la vita delle persone"

Smottamenti in corso, la richiesta: "Sbarra e lucchetto per bloccare l'accesso"

di redazione
Auto in trappola sulla strada vietata da Quisisana a Faito, il presidente dello Joio all'amministrazione Pannullo:

Uno stop che esiste da anni. Uno stop che nessuno rispetta neanche durante l'emergenza maltempo. Frane lungo la strada, che porta da Quisisana a Faito, hanno messo in trappola delle persone che ignorando il divieto hanno percorso la strada che da Castellammare porta alla montagna. Per ridurre il rischio il presidente del Parco dei Monti Lattari, Tristano dello Joio ha scritto all'amministrazione Pannullo: "Sono in corso grossi smottamenti ed attendiamo che il comune di Castellammare chiuda, su nostra richiesta oggi inviata all’assessore con delega alla protezione Civile, Giulia D’Auria, in maniera definitiva con sbarra e lucchetto l’accesso carrabile che porta al Monte Faito fornendo chiave di accesso ai soli addetti ai lavori per preservare la pubblica sicurezza e la privata incolumità". In realtà è il secondo appello a firma del presidente del Parco dopo quello di ieri: "Avevamo già chiesto il piacere ai signori utenti di prestare massima attenzione e di osservare il divieto di accesso posto all’ingresso della strada di Quisisana, dopo l’agriturismo che per 13 km porta al piazzale del capo a Faito.
Ieri pomeriggio sono rimaste bloccate delle persone durante la loro risalita “ non autorizzata” nel pieno del nubifragio e della caduta di due frane che ha visto la necessità di impegnare alcune persone della protezione civile dell’ente parco per operazioni di soccorso, per fortuna conclusasi nel migliore dei modi".

07-11-2017 12:48:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO