LUNEDÌ 19 NOVEMBRE 2018
Il fatto

Box abusivo a Capri, denunciato il presidente della società di raccolta rifiuti

La struttura di alluminio segnalata da residenti e turisti

di redazione
Un box di alluminio abusivo in una strada dei vip a Capri. Denunciato a piede libero il presidente della Capri Servizi Costanzo Cerrotta, società a intera partecipazione comunale che si occupa della raccolta di rifiuti nel territorio caprese. Cerrotta è stato denunciato ai Carabinieri di Capri per aver fatto installare una struttura di alluminio anodizzato sotto una stretta stradina adiacente l'antica porta che dà accesso al paese. I militari della stazione di Capri hanno agito a seguito di numerose segnalazioni ricevute da capresi e vacanzieri proprietari di seconde case.
Una pattuglia si è recata sul posto per effettuare un sopralluogo ed ha accertato che effettivamente vi era un box in alluminio di colore bianco che era stato installato da poco tempo. Nel corso delle indagini i militari hanno appreso che il posizionamento della struttura era stato disposto dalla Capri Servizi dopo aver chiesto autorizzazione al sindaco.
Un'autorizzazione che non poteva essere rilasciata secondo gli inquirenti dal momento che "in tutto il territorio di Capri è vietato l'uso di alluminio anodizzato, per cui l'opera non poteva mai godere di alcuna autorizzazione da parte delle commissioni preposte".
Da qui la denuncia all'autorità giudiziaria scattata, dopo il sopralluogo effettuato ieri, nei confronti del presidente della società municipalizzata per usurpazione di funzioni pubbliche "poiché si è reso responsabile dei reati di abusivismo su uno spazio pubblico". Motivo per cui i militari lo hanno deferito alle competenti autorità con la nota di elezione domiciliare e nomina di un legale di fiducia. Le indagini continuano per accertare eventuali responsabilità di carattere penale anche perché dalle relazioni tecniche rilasciate dagli uffici non risulta che sia stato rilasciato nessun permesso a costruire.
11-07-2018 19:41:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO