MERCOLEDÌ 23 GENNAIO 2019
Il fatto

Branco armato di catene aggredisce due studenti, baby gang a Pomigliano d'Arco: presi due giovanissimi

Catturati un quindicenne e un tredicenne di Somma Vesuviana, le due vittime colpite al volto e all'addome

di redazione

Un branco armati di catene. In dieci hanno circondato due studenti per rubare uno smartphone Un raid di una baby gang costituita da giovanissimi che ha trasformato un sabato sera in una notte dell’orrore per due ragazzi che erano in Villa Comunale a Pomigliano D’Arco. E' accaduto nella tarda serata di ieri: vittime due studenti di 14 e 15 anni, circondati e picchiati dagli aggressori che li hanno derubati di un telefonino. Le vittime colpite al volto e alla pancia, sono state portate in ospedale e poi dimesse, si sono rivolte ai carabinieri che hanno identificato due degli aggressori, un quindicenne e un tredicenne, quest'ultimo non imputabile. L'aggressione è avvenuta nella villa comunale di Pomigliano d'Arco. I carabinieri di Castello di Cisterna, chiamati sul posto, hanno raccolto le descrizioni degli aggressori e poco dopo hanno rintracciato due dei componenti del branco, arrestando per rapina un quindicenne incensurato di Pomigliano e bloccando un ragazzino di 13 anni di Somma Vesuviana.
Il primo era ancora in possesso di una catena con cui aveva minacciato e picchiato i due studenti. Questi ultimi, trasportati in ospedale a Nola, sono stati medicati e dimessi: entrambi hanno riportato contusioni al volto e all'addome.
Sono in corso le indagini per dare un nome agli altri componenti della baby gang. 

14-01-2018 14:37:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO