MARTEDÌ 17 OTTOBRE 2017
Castellammare

Caos tassa rifiuti, ancora ritardi negli avvisi di pagamento: alle famiglie in difficoltà due settimane in più per chiedere le agevolazioni

I consiglieri della commissione bilancio: "Domande entro il 30 giugno agli uffici della Soget"

di redazione

Ritardi della società dei tributi che si sommano ai ritardi delle poste. Un caos che sta provocando conseguenze sul versante della tassa rifiuti, per cui a molti stabiesi a casa non è arrivato ancora nulla. Per impedire che ad essere danneggiate le famiglie con maggiore difficoltà il comune dà altri quindici giorni di tempo per chiedere le agevolazioni previste per chi vive un disagio economico o è solo in casa. Le agevolazioni previste per il pagamento della Tari con scadenza 15 giugno sono prorogati al 30 giugno 2017. Lo rende noto l’Amministrazione  Comunale di Castellammare di Stabia.
“Tenuto conto che molti contribuenti non hanno ancora ricevuto l’avviso per il versamento della Tari e che i ritardi sono dovuti a un disservizio postale, l’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Antonio Pannullo, grazie all’interessamento della III commissione consiliare, ha deciso di prorogare fino al 30 giugno il termine ultimo per la presentazione delle richieste per le agevolazioni. Inoltre le domande possono essere presentate anche se non si è ancora in possesso dell’avviso di pagamento e se la situazione reddituale non supera i 20mila euro di ISEE. Le domande per le agevolazioni della Tari devono essere presentate agli uffici della SOGET, con sede in via Alcide De Gasperi, dove sarà possibile ritirare anche l’avviso di pagamento” – fanno sapere in una nota i componenti della commissione Rosanna Esposito (presidente); Maria Amodio (vicepresidente), Giusy Amato, Eutalia Esposito, Giovanni Nastelli, Antonio Marino e Maria Raffaella Murino. Nel frattempo la Soget in un anno ha accumulato più di un richiamo da Palazzo Farnese per i tempi e le modalità con cui sta gestendo il servizio di riscossione tributi per conto del comune. 
“Infine, per quanto concerne il versamento dell’imposta Imu e Tasi che i cittadini stanno ricevendo da SOGET insieme all’informativa e i bollettini postali, si consiglia di effettuare il pagamento attraverso modello F24 così come fatto negli anni passati” – conclude la nota.

15-06-2017 11:17:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO