MARTEDÌ 16 OTTOBRE 2018
Il caso

Carnevale di raid e violenze a Castellammare, arance come pietre sui passanti sulla Statale sorrentina e a Moscarella

Segnalazioni di stabiesi in difficoltà da diversi quartieri, sequestri in periferia

di Mariella Parmendola

Armati di pietre e arance hanno trasformato il Carnevale in un pretesto per raid e violenze in quasi tutti i quartieri di Castellammare. Bande di ragazzini in azione per ore. Hanno scelto una postazione sicura dall'alto, come facevano i soldati quando erano in guerra. Un gruppo di ragazzini, muniti di arance congelate, ha scelto una curva della statale Sorrentina per colpire automobilisti e conducenti di scooter che passavano da lì. All'altezza del bivio di Privati si sono nascosti in una zona più alta per poter colpire e fuggire senza essere visti. Non si sono fermati, continuando a colpire, quando una ragazza è caduta dallo scooter rischiando di ferirsi seriamente. Stessa scena di guerriglia anche a Moscarella dove una banda di giovanissimi terrorizzava i passanti con il volto coperto da passamontagna e costringeva tutti a tornare indietro, blindando il quartiere. Le pattuglie della polizia sono intervenuti ovunque in città, provando a rispondere alle richieste di aiuto arrivate dagli stabiesi da più zone. A restare tranquillo solo il corso Vittorio Emanuele e poche altre strade del centro. Molte le denunce di persone ferite e testimoni sconvolti anche su Fb. E' stato Nicola Pede di Sos Stabia a raccogliere, in particolare, la testimonianza video di una signora che, dopo avere chiamato le forze dell'ordine, ha ripreso la scena di guerriglia a pochi passi da Scanzano. Impossibile poi atttraversare via Traversa Savorito e Moscarella, nelle ore centrali del pomeriggio. Le bande di ragazzini si sono disperse solo all'arrivo degli uomini del commissariato di polizia, agli ordini del dirigente Paolo Esposito, che sono riusciti a sequestrare intere ceste di arance congelate pronte ad essere usate contro passati e automobilisti. Un film già visto che ogni anno peggiora. 

13-02-2018 20:02:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO