MARTEDÌ 23 LUGLIO 2019
Castellammare

Caso mensa alla scuola materna, blitz dell'amministrazione Pannullo alla Carducci

Dopo l'esposto dei genitori, l'assessore Armeno assicura: "Convocherò la ditta dei pasti"

di Christian Apadula
Caso mensa alla scuola materna, blitz dell'amministrazione Pannullo alla Carducci

Caso mensa alla scuola materna. Dopo l’esposto dei genitori dei piccoli alunni, blitz dell’amministrazione Pannullo nell’istituto Carducci. Carne per le polpette che puzza e insetti nel riso. La pesante denuncia firmata dai rappresentanti delle famiglie dei bambini è stata indirizzata al sindaco e alla ditta chiedendo maggiori controlli. “Abbiamo voluto accertarci direttamente della situazione” dichiara il vicesindaco Andrea Di Martino che, questa mattina, è andato a scuola con l’assessore alla pubblica istruzione Armeno e la dirigente del settore. “Convocherò immediatamente la ditta chiedendo una maggiore qualità nel cibo che arriva” annuncia Annalisa Armeno. Buone le condizioni igienico-sanitarie accertate nella cucina della scuola, che rispetta tutti i canoni di pulizia e controllo previsti dalle legge. Ma resta un problema aperto con la ditta che rifornisce i pasti. Lunedì scorso stava per essere dato ai bambini del riso “con animaletti, forse erano addirittura pidocchi” scrivono nell’esposto i rappresentanti dei genitori a nome delle famiglie. Ad accorgersene in tempo i dipendenti della scuola, imponendo un cambio di menù. L’impresa è dovuta correre ai ripari servendo, in tutta fretta, un pasto improvvisato all’ultimo momento. “Abbiamo richiesto che venga istituita al più presto la commissione mensa di cui fanno parte anche i genitori, così da avere controlli periodici” afferma l’assessore Armeno. Nell’elenco delle lamentele, stilato in seguito ai preoccupanti episodi, è entrata anche la frutta che in più di un’occasione sarebbe stata immangiabile. “Ci siamo assicurati che ai bimbi siano sempre stati serviti pasti di qualità, ma questi incidenti non dovranno più accadere” conclude l’assessore Armeno. 

03-02-2017 12:43:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO