MERCOLEDÌ 22 MAGGIO 2019
Il fatto

Caso rifiuti, i Cinquestelle avvertono il sindaco Cimmino: "De Luca ha i poteri per realizzare a Castellammare un sito di stoccaggio o un impianto"

Il monito dei grillini: "Approvate norme che danneggiano i comuni"

di redazione

E' un avvertimento firmato dai Cinquestelle e diretto a tutti i sindaci della Campania. Una sorta di allarme sui poteri che De Luca ha assunto in matera di rifiuti grazie ad una modifica normativa approvata in Consiglio Regionale. Si legge in una nota a firma del capogruppo dei Cinquestelle Francesco Nappi diretta a Gaetano Cimmino: "Con il voto contrario del Gruppo Movimento 5 Stelle, ha approvato il disegno di legge "Misure di semplificazione in materia di governo del territorio e per la competitività e lo sviluppo regionale. Legge annuale di semplificazione 2018" d'iniziativa della Giunta Regionale. Il provvedimento contiene talune disposizioni fortemente critiche, contestate dallo scrivente gruppo politico, destinate ad incidere negativamente sulle prerogative dei Comuni". Questa modifica prevede che in caso di materia sottoposta a sanzioni europee come i rifiuti, la giunta regionale possa decidere di intervenire realizzando impianti: "Il Movimento 5 Stelle Stabia sollecita il sindaco Gaetano Cimmino in qualità di rappresentante del comune di Castellammare di Stabia, quale potenziale destinatario di conseguenze negative derivanti dal provvedimento approvato, affinché possa fin da subito adottare ogni iniziativa utile alla più ampia valutazione nel merito dell'articolo in esame inserito nella legge di semplificazione 2018 della Regione Campania (art. 8 nel testo approvato dal Consiglio regionale). Questo potrebbe voler significare che se #deluca decide, a Castellammare potremmo trovarci un sito si stoccaggio per i rifiuti o peggio un impianto. Castellammare deve essere una città turistica, non una discarica".

01-08-2018 17:49:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO