MERCOLEDÌ 19 GIUGNO 2019
Il caso

Castellammare, flop concorsone: a vuoto il bando per la società di selezione

I capigruppo Di Martino e Nastelli: "Preoccupati per i tempi e la trasparenza"

di redazione
Castellammare, flop concorsone: a vuoto il bando per la società di selezione
A vuoto il bando per la società privata che dovrebbe organizzare il concorsone del comune di Castellammare. Più di seimila domande per 21 posti, destinati a diventare 63 con lo slittamento della graduatoria. Ma al momento nessuno che si candida a gestirlo. Scaduto il bando giovedì scorso, nessuna agenzia di selezione si è presentata. Quarantamila gli euro messi a gara per la parte organizzativa del maxi concorso difficile da gestire per il boom di partecipanti. A dare la notizia due consiglieri di opposizione. "Il fatto che nessuna società si sia presentata alla gara del comune di Castellammare, per gestire il concorso delle assunzioni del 2019, ci preoccupa. In primo luogo per i tempi che si allungano e invece il comune ha urgente bisogno di nuove risorse umane, visti la grave crisi di organizzazione che sta affrontando l'ente". Dicono i capigruppo Andrea Di Martino e Giovanni Nastelli che continuano. "In secondo luogo per una questione di trasparenza. Avere un bando pubblico trasparente per una selezione di questa natura, è indispensabile. Un affidamento diretto, renderebbe discutibile la trasparenza del concorso stesso. Per cui chiediamo formalmente che siano corretti i difetti che hanno prodotto la non partecipazione al bando e riproporre in tempi rapidi una nuova procedura di gara. In alternativa il comune valuti di accorpare tutte le assunzioni alla maxi selezione che la Regione Campania sta avviando".
10-06-2019 13:15:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO