LUNEDÌ 17 GIUGNO 2019
Il fatto

Castellammare, il consiglio comunale ricorda Radice. Il presidente Ungaro: "Ciao Lello, già ci manchi"

In aula rose rosse al posto del vicesindaco scomparso

di redazione
Castellammare, il consiglio comunale ricorda Radice. Il presidente Ungaro:
"Ciao Lello, ci hai lasciati troppo presto". Parla a nome dell'intero consiglio comunale il presidente Vincenzo Ungaro nella cerimonia in ricordo del vicesindaco Radice scomparso nelle scorse settimane. Un mazzo di rose rosse al posto in cui l'attore, nominato un anno fa da Gaetano Cimmino assessore alla cultura, siedeva accanto ai colleghi di giunta. Morto dopo una lunga malattia non ha mai fatto mancare il suo contributo fino agli ultimi giorni. Nel silenzio commosso dell'aula Ungaro lo ha ricordato in un breve discorso ad apertura dei lavori del consiglio comunale. In piedi ascoltato da tutti Ungaro lo ricorda per l'intelligenza vivace e l'impegno per Castellammare: «Lello Radice ha sempre mostrato rispetto per il confronto politico, impegno per riportare la cultura a Castellammare. Tutti hanno reso omaggio alle sue doti amministrative, alla sua lealtà e alla sua competenza. Era un uomo dal grande valore, sentiva la responsabilità del suo incarico e l'ha sempre onorato, partecipava alle commissioni malgrado i suoi impegni, manifestava profondo rispetto per le istituzioni. La sua facilità nel trovare le soluzioni anche ai problemi più difficili. Abbiamo perso una persona che già ci manca, ma siamo stati fortunati a lavorare con lui". Chiuso il momento della commemorazione ha avuto il via un consiglio con al centro importanti provvedimenti a cominciare dal Documento di programmazione strategica presentato a maggioranza e opposizione.
13-06-2019 10:55:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO