MERCOLEDÌ 19 GIUGNO 2019
Il fatto

Castellammare, il tesoretto di Imparato nella roccaforte del clan

Il provvedimento di ieri contro il fratello del boss del Savorito

di redazione
Castellammare, il tesoretto di Imparato nella roccaforte del clan
A Scanzano sono arrivati gli investigatori. Nella roccaforte del clan D'Alessandro. Li' si trova la palazzina di tre appartamenti che lo Stato ha sequestrato a Francesco Imparato. Considerato dagli inquirenti cassiere del clan, il fratello del boss del Savorito, era uscito di carcere nel 2015. Condannato a dieci anni per omicidio colposo e rissa, era considerato il cassiere del clan e per un periodo è stato il reggente della cosca al Savorito, gestendo il traffico di droga. Imparato, 62 anni, e' stato ieri il destinatario di un provvedimento di sequestro per un valore di mercato di 400 mila euro. Un provvedimento eseguito dalla divisione anticrimine della Questura di Napoli a un pregiudicato di Castellammare, di 64 anni. I tre appartamenti sequestrati sono a Privati. Fratello del ras del Savorito, il Tribunale di Napoli ha colpito i suoi beni mirando al cuore economico del clan e della famiglia che tutt'ora gestisce i traffici di stupefacenti del Savorito.
12-06-2019 10:32:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO