LUNEDÌ 25 MARZO 2019
Il fatto

Castellammare, inchiesta sulle assunzioni al comune: sequestrati gli atti

Indagini della Guardia di Finanza sulle selezioni del personale, acquisite anche le migliaia di domande

di redazione

Sono arrivati negli uffici del comune mentre i dipendenti stavano ancora esaminando le buste con le migliaia di domande arrivate. Aperta un'inchiesta sulla partita delle assunzioni a Palazzo Farnese. Gli uomini della Guardia di Finanza hanno sequestrato i documenti e attivato indagini sulle procedure che fino ad oggi sono state messe in campo dai dirigenti del Comune, seguendo l'indirizzo dato dall'amministrazione di centrodestra guidata dal sindaco Gaetano Cimmino. Lunedì, come scrive il quotidiano Metropolis, i militari hanno portato via faldoni di documenti, comprese le quasi diecimila domande dei partecipanti al concorso per 21 posti di funzionario il cui bando è stato pubblicato a gennaio. Gli inquirenti vogliono vederci chiaro sulle procedure messe in campo, ma anche sui percorsi seguiti nel turn over dei dirigenti. Sempre negli ultimi mesi, infatti, nuovi ingressi hanno riguardato anche i vertici della macchina comunale di Palazzo Farnese. Si tratta di un'inchiesta alle battute iniziali, che rischia di avere tempi lunghi vista la mole degli atti sequestrati. I finanzieri non hanno prelevato documenti solo sulle assunzioni, ma anche atti relativi all’affidamento di diversi appalti recentemente passati per l’ufficio Lavori Pubblici del Comune. Al momento sul versante amministrativo il concorso va avanti e l'amministrazione dovrebbe assegnare la selezione ad un'ente esterno. Ma ora tutti attendono gli esiti dell'inchiesta. 

14-03-2019 12:55:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO