DOMENICA 25 AGOSTO 2019
Il fatto

Castellammare, Jeep rubata e basista nel quartiere bunker dei D'Alessandro: caccia ai banditi fuggiti con 90 mila euro

Inquirenti sulle tracce dei ladri, esaminate le immagini della videosorveglianza

di redazione
Castellammare, Jeep rubata e basista nel quartiere bunker dei D'Alessandro: caccia ai banditi fuggiti con 90 mila euro

Un fuoristrada rubato con cui hanno sfondato la copertura in vetro e hanno portato via novantamila euro. Soldi che era nell'ufficio postale per pagare le pensioni. Un basista che sapeva come muoversi in un quartiere blindato, dove detta legge il clan D'Alessandro. A due giorni dal raid, con la sequenza da film, gli inquirenti hanno ricostruito l'intero piano con cui i rapinatori hanno agito venerdì mattina. Si lavora per acquisire prove esaminando la Suzuki, che ha fatto da testa di ariete per entrare nella sede di Castellammare e sugli scooter utilizzati per fuggire. Esaminati i filmati della videosorveglianza da cui sono ricostruiti i momenti anche della fuga dei tre banditi con gli scooter usati come staffetta per lasciare velocemente il luogo del crimine. Sapevano dove colpire e come muoversi i tre ladri in azione a Scanzano, che secondo gli inquirenti hanno ottenuto il via libera dal clan D'Alessandro per muoversi indisturbati nel quartiere bunker della cosca che gestisce traffico di droga, racket e tutta l'economia illegale a Castellammare. Un piano che ha richiesto più di un sopralluogo e il lasciapassare a Scanzano.
Impensabile che i tre, armati di pistole, abbiano potuto penetrare nella roccaforte del clan e andarsene senza l'ok della cosca. Questa la pista seguita dali inquirenti per incastrare la banda che ha svaligiato l'ufficio postale con un bottino di 90 mila euro.
 

I ladri si sono poi dati alla fuga con il bottino, facendo perdere le loro tracce. Gli agenti di polizia sono attualmente all’opera per ricostruire la dinamica dell’accaduto e individuare i responsabili, sfruttando anche l’ausilio delle telecamere di videosorveglianza attive nelle poste. Ma intanto è tornata la paura tra gli utenti dell’ufficio postale di Scanzano, attualmente inagibile a causa dei danni causati alla parete in vetro divelta dal camion in corsa

03-03-2019 19:36:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO