SABATO 24 AGOSTO 2019
Il fatto

Castellammare nell'immondizia, emergenza rifiuti: pochi rispettano lo stop di Cimmino

Paralisi della raccolta di umido. Andrea Di Martino e Tonino Scala dall'opposizione: "Il problema è il sequestro del sito dell'Am Tecnology"

di redazione
Castellammare nell'immondizia, emergenza rifiuti: pochi rispettano lo stop di Cimmino

Sacchetti in strada a Castellammare. Stop alla raccolta, ma in molti non rispettano il divieto e si rischia l'allarme igienico-sanitario viste le alte temperature di questi giorni. In alcuni punti della città ormai l'immondizia è a terra da venerdì scorso e sarà così almeno fino al prossimo week end. Stop alla raccolta dell'umido per una settimana, con scene che sembrano anticipare l'emergenza rifiuti annunciata per settembre. Il sindaco Cimmino, chiede scusa per i disagi, ma informa che, fino a domani sera compreso, l'umido non sarà raccolto e quindi va tenuto in casa. Sono pochi, però, gli stabiesi a rispettare l'ordinanza, mentre molti cittadini chiedono più informazioni sulla crisi e su come si andrà avanti. Spiegano il primo cittadino di centrodestra e l'assessore Scafarto che si tratta di una condizione più generale, che sta mettendo in crisi il sistema in molte città della Campania legata alle difficoltà degli impianti a gestione regionale. Non la pensano così i consiglieri di opposizione Andrea Di Martino e Tonino Scala che puntano il dito in un'altra direzione: "Il problema è il sequestro del sito di trasferenza della Am Tecnology". Coinvolta in un'inchiesta, la ditta di raccolta rifiuti del comune di Castellammare si è vista sequestrare nelle scorse settimane il sito di stoccaggio della Helios di Scafati. Uno scontro sulle responsabilità tra istituzioni e coalizioni che rischia di diventare sempre più acceso. Ma nel frattempo sono molti gli stabiesi infuriati, anche considerata la stangata della tassa rifiuti tra le più care in Italia, con la città che già in più zone vede spuntare discariche e diffondersi una puzza molto forte. 

25-06-2019 11:44:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO