DOMENICA 17 FEBBRAIO 2019
Il fatto

Castellammare, patto Vitruvio-Capitaneria di porto: al via gli stage per gli studenti

La preside Cioffi e il comandante Savarese: "Una bella sfida"

di redazione

Un patto tra scuola e Capitaneria di porto. Saranno gli alunni del Vitruvio a poter collaborare con gli uomini della Guardia costiera. Firmato l'accordo tra il Capitano Ivan Savarese e la preside Angela Cioffi. "La sfida è stimolante: portare gli studenti verso il mondo lavorativo. Questo il piano messo in pratica dalla Capitaneria di Porto di Castellammare e l’Istituto Vitruvio" si legge nella nota. Approvata dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto la convenzione firmata per la prima volta tra i due Enti Stabiesi per dare il via ai percorsi formativi in alternanza scuola-lavoro. Tanti i ragazzi coinvolti. L’attività non fa altro che recepire le opportunità offerte dalla legge e si inserisce nel solco di un già consolidato legame di stretta cooperazione tra la Capitaneria di Porto e l’istituzione scolastica, che ha tra i suoi indirizzi di studio il Tecnico Costruzione ambiente e territorio, ex geometra, il Tecnico agrario, il Turistico e il professionale per i Servizi Commerciali. Il sodalizio è stato siglato in maniera del tutto innovativa per la personalizzazione e la capillarità dell’attività del tutoring. Per la prima volta sarà data agli studenti del triennio la possibilità di effettuare un’esperienza unica di stage formativo che permetterà loro di acquisire competenze ed esperienze spendibili anche nel mercato del lavoro e riguarderà i settori dell’area operativa e controllo del traffico marittimo, area portuale e demaniale, area sicurezza della navigazione e tutta la materia relativa alla formazione della gente di mare, di particolare interesse per i giovani in procinto di affacciarsi nel mondo del lavoro. Il progetto programmato e concordato tra la Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia e l’Istituto Vitruvio prevede attività teoriche ed esperienze da vivere in situazioni di realtà, in cui gli alunni potranno vivere da protagonisti l’operatività della Guardia Costiera, operando a fianco dei militari in sala operativa ed affiancando gli stessi negli altri uffici che caratterizzano l’attività istituzionale del Corpo delle Capitanerie di porto, come l’attività dell’area portuale e demaniale. “È questo un modo concreto per rispondere ai bisogni formativi degli studenti – ha detto la Dirigente Angela Cioffi -. La miglior strada è imparare facendo. Ma anche trasmettere e sviluppare competenze. Oggi si mette in moto una collaborazione sulla quale si lavorava già dallo scorso anno”. Un invito subito accettato dal Comandante Ivan Savarese: “Diamo un giusto valore a ciò che viene fatto al Vitruvio. Ho sempre creduto che il Corpo delle Capitanerie di Porto debba favorire accordi del genere perciò ho subito accettato questa sfida e ho sottoposto l’accordo alla Superiore Direzione Marittima di Napoli e al Superiore Comando Generale di Roma che hanno ritenuto il progetto di collaborazione di alta valenza formativa e hanno subito approvato il protocollo di collaborazione”.

15-01-2019 12:41:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO