LUNEDÌ 10 DICEMBRE 2018
Il fatto

Castellammare, rivoluzione nell'assistenza a disabili e anziani: arriva il voucher

Gli operatori per essere accreditati dovranno iscriversi all'albo del comune: domande fino al 30 gennaio

di redazione
Gli anziani e i disabili si potranno scegliere l'assistente che preferiscono. Il comune di Castellammare rivoluziona il sistema per le persone che hanno diretto ad essere affiancate da un operatore a casa o a scuola. Avranno, infatti, a disposizione un voucher da potere utilizzare per garantirsi l'assistenza. Al via il cambio di meccanismo. È stato pubblicato l’avviso pubblico per l’iscrizione all’albo dei prestatori accreditati per l’erogazione di servizi di assistenza scolastica, di assistenza domiciliare integrata e socio-assistenziali a persone anziane e disabili. Si tratta di un sistema di erogazione dei servizi fondato sulla libera scelta da parte del cittadino per acquistare prestazioni da soggetti accreditati e garantire agli utenti una migliore qualità dei servizi offerti, attraverso una qualificata e corretta concorrenza fra gli erogatori dei servizi. Le persone hanno la possibile di godere di un’autonoma determinazione in ordine alla scelta del fornitore, realizzando nuove modalità di offerta dei servizi e delle prestazioni e verificando preventivamente l’esperienza e la qualità dei soggetti accreditati. Il meccanismo adottato per i prestatori accreditati è quello del “voucher sociale”, un titolo di acquisto che rappresenta uno strumento particolarmente interessante per lo sviluppo del sistema integrato dei servizi, perché incentiva i soggetti erogatori a migliorare la loro capacità di risposta mirata ai bisogni, ampliando l'offerta di servizi ed estendendola anche ai bisogni meno diffusi. Il voucher, inoltre, consente un’elevata possibilità di controllo da parte dell'ente pubblico finanziatore sui bisogni dei beneficiari e sulle risposte ad essi forniti. Le prestazioni effettuate in accreditamento saranno retribuite riconoscendo, di norma, salvo diverse disposizioni degli enti finanziatori, un costo orario pari a 16,50 euro per ogni ora di prestazione per gli Osa, 19,00 euro per gli Oss, 21,00 euro per le figure professionali di III livello, 22,50 euro per le figure professionali di IV livello. L’albo unico dei soggetti accreditati resta sempre aperto, pertanto le domande che perverranno successivamente alla prima scadenza saranno egualmente esaminate e, in caso di esito positivo, saranno inserite nell’albo unico dell’Ambito 27 in base alle scadenze annuali del 30 gennaio, 30 maggio e 30 settembre, al fine di consentire la più ampia partecipazione e l’aggiornamento dell’albo.
06-12-2018 17:23:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO