MARTEDÌ 23 LUGLIO 2019
Il fatto

Castellammare, stazione Antiche Terme ai privati: scontro al vetriolo tra Cimmino e De Gregorio

Il sindaco: "Oltraggiata la città". Il presidente Eav: "Aspettiamo da tre anni proposte dal Comune"

di redazione
Castellammare, stazione Antiche Terme ai privati: scontro al vetriolo tra Cimmino e De Gregorio
De Gregorio dice di avere aspettato inutilmente per tre anni. Cimmino di non averne mai saputo nulla. L'ex stazione delle Antiche Terme, affidata per 12 anni a 350 euro al mese ad un privato, diventa un caso che innesca un forte scontro tra il presidente dell'Eav e il sindaco di Castellammare. Due verità opposte che verranno discusse al tavolo convocato per venerdì prossimo dove Eav si dice disposta a verificare altri progetti oltre a quello del privato. Al centro dello scontro un affare per la ditta che si è aggiudicata la struttura partecipando ad un bando dell'Eav che innesca un braccio di ferro tra la società di trasporti della regione Campania e il comune di Castellammare. Ormai un rudere, la struttura di più di 1200 metri quadri e' pero' in una posizione strategica a via Acton, a pochi passi dai stabilimenti balneari, e soprattutto è collegata al rilancio della struttura termale nel centro antico. Ora a decidere quale sarà il suo futuro è un'impresa individuale intestata a Roberta Salvato, che si è impegnata a investire 500 mila euro per il restyling. A smentire Cimmino, che dice di essere stato all'oscuro di tutto, arriva un post su Fb di De Gregorio: "Sul tema della stazione terme di Castellammare la posizione di Eav è molto semplice. Dopo tre anni di discussioni senza una proposta concreta, era nostro dovere mettere a gara l’utilizzo dei locali. Il tutto è avvenuto nella massima trasparenza a norma di legge. Ora se ci sono proposte alternative e più interessanti, progetti, risorse finanziarie disponibili, ben vengano. Ma non ci si chieda di restare immobili per altri tre anni. Ben venga quindi una pausa di riflessione, senza polemiche strumentali di tipo politico, per verificare se vi sono progetti sostenibili alternativi. Noi siamo pronti ad esaminarli. Come sempre siamo disponibili al dialogo". E pubblicamente De Gregorio fissa anche la data dell'incontro: "Non siamo disponibili a restare immobili. Proponiamo un incontro con l’amministrazione comunale in Eav venerdì 10 maggio ore 9,30". Uno scontro a distanza in cui Cimmino racconta un'altra verità usando toni forti: "Perché Eav concede in gestione un nostro bene senza interpellarci? Presidente De Gregorio, se volevi fare un business sulle spalle degli stabiesi, dillo chiaramente. Come ti sei permesso di fittare i locali della stazione Castellammare Terme senza dirci nulla? Ti sei dimenticato che a Castellammare oggi c’è un’amministrazione comunale? Non vorremmo che dietro questa scelta scellerata, frettolosa e poco trasparente ci siano state pressioni da parte di poteri oscuri. La destinazione di quei locali doveva essere discussa anche e soprattutto con l’amministrazione per studiare insieme un percorso di valorizzazione della stazione, la cui riapertura è prioritaria e strategica per il rilancio delle Terme e del centro antico. Eav ha il dovere di spiegare a tutti i cittadini cosa aveva intenzione di fare e perché non ha avvisato il Comune. Un metodo, tra l’altro, non nuovo ad Eav, dato che nello stesso modo ci stavano calando dall’alto l’ignobile sottopasso a via Cosenza. Castellammare non può essere oltraggiata in questo modo, anteponendo l’interesse dei privati rispetto a quello pubblico". Poi l'attacco ai consiglieri comunali di opposizione Di Martino, Iovino e Scala che avevano chiesto chiarimenti sulla vicenda: "Ed è altrettanto deprimente imbattersi in consiglieri di opposizione che sparano accuse distorcendo la realtà dei fatti. Perché questi consiglieri, notoriamente vicini agli ambienti di centrosinistra, non hanno chiesto spiegazioni ai consiglieri regionali di maggioranza, considerato che Eav dipende dalla Regione Campania? Perché non proferiscono parola contro i loro amici che occupano poltrone a Palazzo Santa Lucia?"
05-05-2019 19:55:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO