LUNEDÌ 26 AGOSTO 2019
Il fatto

Castellammare, travolge coppia di fidanzati a Vico in coma ventisettenne: ventenne guidava sotto effetto di droghe

Inchiesta sull'incidente che ha ridotto in fin di vita Michele Savastano

di redazione
Castellammare, travolge coppia di fidanzati a Vico in coma ventisettenne: ventenne guidava sotto effetto di droghe
Ha vent'anni e guidava una moto che non avrebbe potuto portare. Sotto l'effetto di droga ha travolto la coppia di fidanzati a Vico Equense. È indagato il giovane motociclista che nella notte tra domenica e lunedì ha investito due giovani di Castellammare e Gragnano spezzando il loro sogno. Michele Savastano ora è in coma farmacologico, dopo un doppio intervento chirurgico al Cardarelli. Ricoverato in prognosi riservata un intero quartiere alla periferia di Castellammare prega per lui. Ma chi lo rivuole al più presto al suo fianco è la ragazza che avrebbe dovuto dirgli si' il 26 agosto. "Tu ci sei sempre stata e ora più che mai so che i sacrifici di oggi saranno miliardi sorrisi di domani perché mi dai forza ogni giorno per non fermarmi mai perché sei sempre con me contro tutto e tutti sempre con il sorriso e la voglia di vincere insieme». È una delle tante dediche che il 27enne stabiese aveva scritto alla sua promessa sposa Pina Di Nola. Michele è ricoverato all'ospedale Cardarelli di Napoli, le sue condizioni sono gravi: sta lottando tra la vita e la morte. Tutto è cambiato in pochi minuti. Camminavano vicini, mano nella mano. Era l'1.30 di notte quando in via Caccioppoli, all'altezza dell'ospedale De Luca e Rossano, nell'attraversare la strada sono stati travolti da una moto che andava a velocità elevata. Un'auto si è fermata per consentire il transito sulle strisce pedonali, il motoveicolo, invece, è sfrecciato senza alcun tentativo di frenata, almeno dalle prime ricostruzioni fatte dagli inquirenti. Ora il ventenne è accusato di lesioni gravi. Esaminate le immagini della videosorveglianza l'inchiesta è ancora in corso. Nel quartiere Cmi intanto si aspettano notizie che possano restituire il sorriso ai tanti che sono in ansia per il ragazzo dipendente di un noto ristorante della città. Ieri don Gennaro Giordano ha chiamato a raccolta i fedeli per pregare per Michele che lotta per riabbracciare la sua Pina.
13-08-2019 11:49:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO