DOMENICA 22 SETTEMBRE 2019
Il fatto

Castellammare, troppo smog e caos in centro. Scala: "Si verifichi la qualità dell'aria"

Il capogruppo di minoranza scrive dall'Arpac per il tasso di inquinamento

di redazione
Castellammare, troppo smog e caos in centro. Scala:
Troppo smog e caos nel centro di Castellammare. Tutti a passeggio a piedi sul lungomare liberato da auto e scooter, tutti intrappolati in un traffico insostenibile da via Raiola fino a piazza Umberto. Sale il tasso di inquinamento dovuto alle presenza di lunghe code di auto bloccate per ore nel traffico. Ha scritto, ieri mattina, al direttore dell’Arpac della Città Metropolitana di Napoli il consigliere comunale di Castellammare di Stabia Tonino Scala per chiedere una verifica della qualità dell’aria nel centro stabiese. “A Castellammare di Stabia, da oltre un mese, è in vigore un provvedimento che ha istituito una zona a traffico limitato che di fatto ha chiuso il Corso Garibaldi, quello che costeggia la villa comunale” si legge nella nota. "Tale provvedimento, che ha liberato il luogo dove i cittadini passeggiano non solo d’estate, ha creato una vera e propria oasi sul lungomare, intasando, però, le strade parallele e l’intero centro abitato. Premesso che sono favorevole in linea di principio alla chiusura al traffico dei centri abitati e al limite di utilizzo dei mezzi privati in quelle aree, così come sono favorevole alle istituzioni di zone a traffico limitato, le ritengo un atto di civiltà. Tuttavia le stesse, se diventano solo ed esclusivamente chiusura di una strada senza limitazioni, creazioni di parcheggi, mancanza di divieti per mezzi pesanti e leggeri, costruzione di percorsi viari alternativi, rischiano, a mio modesto avviso, di arrecare nelle aree a libera circolazione non solo caos, ma aumento a dismisura di smog visto che trattasi di strade che insistono tra palazzi. Questo è il caso della mia città". Per i motivi succitati il consigliere di Leu chiede alla direzione dell’Arpac “qualora non fosse stato già fatto, di verificare l’indice di Qualità dell'Aria, IQA, nel centro cittadino di Castellammare di Stabia, in particolar modo nelle strade di via Roma, via Raiola, via Fusco e via Nocera durante le ore in cui è attiva la ztl, per verificare se i parametri rientrino nella norma oppure, come penso, ci sia un aumento a dismisura. Avendo verificato personalmente, passeggiando in quelle zone, l'irrespirabilità dell'aria, credo che tale verifica sia doverosa” conclude Scala.
11-09-2019 08:12:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO