LUNEDÌ 26 AGOSTO 2019
Il fatto

Castellammare, varo della nave Trieste con il Presidente Mattarella: ecco tutte le misure di sicurezza

Isola pedonale, stop a più di 800 barche e vietata la vendita di bevande in vetro o lattina

di redazione
Castellammare, varo della nave Trieste con il Presidente Mattarella: ecco tutte le misure di sicurezza
Il palco con i colori della bandiera italiana è pronto. Stupenda l'immagine della tribuna d'onore su cui salirà il Presidente della Repubblica. Pronte anche tutte le altre misure di sicurezza per l'arrivo di Sergio Mattarella e per il varo della nave più grande che abbia avuto il battesimo del mare nello stabilimento Fincantieri di Castellammare. Tutto pronto per la cerimonia di sabato mattina in cui prenderà il mare la Nave Trieste, ammiraglia della Marina Militare. Via più di ottocento barche dalla zona portuale, isola pedonale nel centro di Castellammare e stop alla vendita di bibite in vetro e plastica per motivi di sicurezza. Due le ordinanze firmate dal sindaco di Castellammare Gaetano Cimmino e dal capitano Ivan Savarese per le norme in zona portuale. Al fine di garantire la sicurezza della navigazione in ambito portuale e la pubblica incolumità di cose e persone il Comandante della Capitaneria di porto di Castellammare di Stabia, Capitano di Fregata Ivan Savarese, ha emanato un’ordinanza con cui ha ordinato che dalle ore 6 di sabato, e fino al termine delle operazioni di varo e relativo ormeggio della nuova Unità anfibia multiruolo LHD “TRIESTE” alla banchina “Allestimento”, in concessione alla società Fincantieri, è interdetto l’uso dell’intero specchio acqueo portuale, nonché di tutte le banchine e le aree demaniali marittime ricadenti nel porto di Castellammare di Stabia. Nello specchio acqueo portuale di Castellammare di Stabia sono vietati - pertanto- il transito, l’ormeggio e qualunque movimento di navi, galleggianti e natanti in genere non interessati alle operazioni di varo, non espressamente autorizzati dalla locale Capitaneria di Porto. Inoltre, dalle ore 6.00 del 25, e fino al termine delle operazioni di varo dell’unità, i varchi di accesso al porto di Castellammare di Stabia saranno chiusi con conseguente divieto di accesso ai soggetti non espressamente autorizzati dal personale delle Forze dell’Ordine e di Polizia ivi presenti. Nel medesimo periodo saranno vietati, altresì, il transito e la sosta di persone e di veicoli su tutti i praticabili e le banchine del porto di Castellammare di Stabia. I concessionari di pontili galleggianti ubicati all’interno del porto e all’esterno, in prossimità del Molo di sottoflutto, dovranno -infineassicurare che i proprietari delle unità da diporto (e non) ivi ormeggiate a qualsiasi titolo liberino lo specchio acqueo interessato dalle operazioni di varo prima dell’inizio dello stesso e comunque entro le ore 6 di sabato. «Al fine di garantire al massimo la sicurezza della navigazione nell’ambito portuale e la pubblica incolumità di cose e persone durante le operazioni di varo la Capitaneria di porto di Castellammare di Stabia - ha detto il comandante Savarese - ha indetto diverse riunioni di coordinamento cui hanno partecipato Fincantieri, tutti i servizi portuali operanti nel porto stabiese, l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale, il Comune, tutte le Forze dell’Ordine e di Polizia ed, infine, tutti i titolari di concessioni demaniali marittime insistenti nell’ambito portuale di Castellammare di Stabia.
22-05-2019 11:23:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO