LUNEDÌ 10 DICEMBRE 2018
Sciopero

Circumvesuviana, domani stop di quattro ore per uno sciopero dei lavoratori

Al centro della protesta anche la mancanza di un piano contro la microdelinquenza

di redazione

Niente da fare. E’ stato confermato lo sciopero della Circumvesuviana, annunciato la settimana scorsa da alcune organizzazioni sindacali.
Domani 19 luglio, treni fermi dalle 9,17 alle 13,17, e per i pendolari un’altra giornata di disagi.
Le ragioni della protesta spiegate dal sindacato Orsa: «L’Eav, in barba a quanto pubblicamente dichiara il presidente del CdA, Umberto De Gregorio, da mesi si sottrae al confronto concreto con le organizzazioni sindacali, da mesi inonda i giornali di notizie futili, creando una sorte di “cortina fumogena” e mascherando un immobilismo che sta nuocendo gravemente alla vita e al futuro dell’azienda».
I problemi sul tavolo dello scontro sono veramente tanti.
La riorganizzazione del lavoro proposta dell’azienda, “che non segue la logica dell’efficienza ma bensì quella del solo risparmio economico”; la mancata tutela per il personale che diviene inidoneo dopo tanti anni di servizio; la mancanza di un piano aziendale per il soccorso in linea degli agenti colpiti da malore; la copertura per l’intera rete aziendale, gallerie comprese, del segnale per i telefoni cellulari, “perché le comunicazioni un’azienda di trasporto sono alla base della sicurezza” e soprattutto la mancanza di un piano contro la microdelinquenza per tutti i giorni della settimana e non solo per le domeniche balneari o per le stazioni interessate da questo fenomeno.
C’è poco da fare. La protesta è legittima, ma per i pendolari sarà un’altra giornata difficile.

 

 

18-07-2016 11:48:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO