MERCOLEDÌ 20 MARZO 2019
coca cola

Coca Cola life, 36% di zuccheri in meno ed estratto di stevia. Nuovo look e nuovo gusto.

10 lattine di Coca Cola al giorno e George Prior ha dimostrato al mondo gli effetti della famosa bevanda analcolica. Quanto realmente cambieranno i risultati con la nuova trovata Coca Cola?

di Emilia De Simone

Se proviamo  a digitare George Prior sul web ci balza all’occhio la foto del prima e dopo di un americano sulla 50ina che ha portato avanti tempo fa un bizzarro esperimento: bere 10 lattine di Coca cola al giorno per 3 mesi, la metà degli americani ne beve almeno tre al giorno. Se  consideriamo che una lattina di Coca-Cola contiene 35 grammi di zucchero, dieci lattine equivalgono a ben 350 grammi (70 zollette di zucchero), un po’ tanto non credete?

A risentirne è stato il fisico, senza modificare niente nelle sue abitudini e nel suo stile di vita, George Prior è arrivato a pesare 87 kg, rispetto ai 76 kg da cui era partito. Anche la pressione sanguigna è aumentata da 129/77 (vicino all’ideale) a 145/96, con il rischio di possibili malattie cardiocircolatorie. George ha anche iniziato ad avvertire l’esigenza di bere sempre più  Coca-Cola, quasi come una droga, una vera e propria dipendenza. Questo esperimento è nato per incoraggiare le persone a limitare l’uso di zuccheri che assumono: “La gente deve essere consapevole dei rischi reali e massicci di un eccesso di zucchero nella loro dieta. Ho fatto l’esperimento per fare pensare la gente, e dimostrare quanto poco salutare sia”.

Questo esperimento non è l’unico che gira sul web, tante le persone che hanno cercato di mostrare con immagini e video ciò che succede al nostro corpo quando beviamo Coca Cola e la famosa multinazionale, spinta dalle critiche e dalla crescente domanda dei consumatori sul fronte di bibite meno caloriche e zuccherate, dopo uno studio di 5 anni, si è vestita di verde e ha lanciato sul mercato la nuova versione di se stessa: Coca Cola life. La nuova Life ha fatto la sua prima comparsa in Cile e in Argentina per poi fare il giro del mondo. In Italia è prodotta unicamente nello stabilimento di Marcianise, almeno per adesso. Il verde ricorda le foglie di stevia di cui è composta la bevanda, una pianta della famiglia dei crisantemi originaria del Paraguay. Le foglie vengono raccolte ed essiccate e l’edulcorante ha un potere dolcificante circa 200 volte superiore rispetto a quello dello zucchero, ma non aggiunge calorie. 

Resta però una domanda che tutti noi ci poniamo: quanto realmente cambia in merito agli effetti sul nostro corpo? Sarà l’ennesimo stratagemma delle multinazionali per spingerci ad acquistare i loro prodotti e ingannarci sulla loro vera natura, o la stevia potrà davvero fare la differenza?

“Fu vera gloria? Ai posteri l’ardua sentenza” A. Manzoni.

 

 

01-03-2016 20:12:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO