LUNEDÌ 10 DICEMBRE 2018
Il caso

Da Positano fiamme a Faito e Agerola, squadre a presidio dei versanti di Castellammare e Vico

Volontari e Protezione civile per mettere in sicurezza il versante stabiese

di redazione

Focolai anche nelle vicinanze di Monte Faito. Il presidente del Parco dei Monti Lattari, Tristano Dello Joio, ha allertato la macchina dei soccorsi. I vigili urbani del comune di Castellammare di Stabia presiedono il varco di Quisisana. Il fuoco sta avanzando dalla frazione di Montepertuso e sta lambendo sia la parte alta di Vico Equense che quella di Corbara. La nuova emergenza arriva da Positano. Un incendio sta bruciando ampie zone della macchia mediterranea. Folate di vento stanno propagando le fiamme che stanno raggiungendo Agerola e Faito, che già aveva due focolai su entrambi i versanti di Castellammare e Vico.  I volontari della Protezione Civile e i vigili del fuoco sono in azione per domare le fiamme e stanno lavorando assieme a un elicottero del servizio antincendio della Regione; le fiamme stanno bruciando decine di ettari di vegetazione, causando un danno ambientale di notevoli proporzioni.
Due squadre di terra di pronto intervento della Comunità montana sono in questo momento divise su due fronti a Santa Maria del Castello e Monte Molare, del Faito.
Il Comune di Corbara ha avuto disponibilità di idrobotti per l'elicottero cisterna. Assieme a loro è in azione la Protezione Civile del comune di Vico Equense sul versante del Monte Conocchia mentre i Ros della Protezione Civile del Comune di Castellammare di Stabia e le squadre di volontari di Gragnano e Pimonte si stanno recando sul Faito per mettere in sicurezza il versante stabiese.

12-07-2017 20:15:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO