MERCOLEDÌ 22 MAGGIO 2019
Violenza sulle donne

Donna picchiata dal marito che tenta poi di darle fuoco, salvata dalla Polizia ora è in ospedale

Ancora violenze domestiche a Napoli, due arresti

di redazione

Ancora episodi di violenze ai danni delle donne fra le mura domestiche.
Questa volta ben due gli episodi accaduti a Napoli, dove solo il pronto intervento della Polizia di Stato ha evitato il peggio.

Nel pomeriggio di ieri Salvatore Alajo di 42 anni è stato bloccato dagli agenti di una Volante mentre stava per dare fuoco alla moglie, all' interno di un' abitazione in via S. Teresa degli Scalzi, a Napoli.
I poliziotti intervenuti dopo una segnalazione di alcuni vicini, sono risusciti ad evitare il peggio alla donna che posta in salva è stata ricoverata al Loreto Mare e giudicata guaribile in 21 giorni per le numerose ferite riportare.
L'uomo aveva prima picchiato la moglie sul terrezzo di casa, e poi, dopo averle tolto il cellulare per evitare che potesse chiedere aiuto, ha provato a dare fuoco alla casa, e solo dopo una lunga trattativa con le forze dell'ordine l'Alajo che già in passato si era reso responsabile di atti di violenza sulla donna (era già stato denunciato) ha aperto la porta e si è fatto arrestare.

Sempre nella giornata di ieri, a Ponticelli poco dopo le 20.30 un 47 enne, Ciro Rosarolla, è
stato bloccato dalla Polizia in un' abitazione nel quartiere mentre sbatteva con violenza il viso della moglie contro il pavimento, tenendola per i capelli, al cumine di una violenta lite nel corso della quale aveva infranto piatti e bicchieri.
La donna, che è stata medicata in ospedale con una prognosi di 20 giorni per le ferite riportate, ha presentato denuncia raccontando alle forze dell'ordine  che era da tempo oggetto di violenza da parte del marito, che in passato aveva anche accoltellato uno dei figli.

I due fermati sono stati poi trasferiti nel carcere di Poggioreale.
 

10-06-2017 14:14:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO