GIOVEDÌ 18 LUGLIO 2019
La tragedia

Dramma della solitudine ad Agerola, ottantenne muore a casa: ritrovato dopo due giorni

L'allarme dato dai vicini che da Capodanno non avevano più notizie

di redazione
Dramma della solitudine ad Agerola, ottantenne muore a casa: ritrovato dopo due giorni

Scomparso dal giorno di Capodanno. Anziano muore in casa ad Agerola, ma nessuno si accorge della tragedia per due giorni. Un'ottantenne sofferente è stato ritrovato riverso a terra nella sua abitazione quarantotto ore dopo che il suo cuore aveva smesso di battere. Ad accorgersi della tragedia i vicini che non lo vedevano e sentivano da diverso tempo. L'uomo non aveva familiari stretti e nessuno ha chiesto di lui in questi giorni di festa. Sono stati i vicini preoccupati dall'assenza prolungata a cercarlo. Uno di loro è riuscito a sporgersi per guardare nella finestra dell'ottantenne e ha visto il corpo dell'uomo sul pavimento. Chiamati i soccorsi sono stati i vigili del fuoco i primi ad entrare, poi i medici del 118 e i carabinieri agli ordini del maggiore Donato Pontassuglia. Davanti a tutti la terribile scena di una morte avvenuta almeno 48 ore prima. Chiara la causa della disgrazia. L'anziano aveva una grave patologia al cuore e il medico curante in più di un'occasione gli aveva consigliato di farsi assistere. E' stato, quindi, proprio il cuore a non reggere più. Gli inquirenti non hanno perciò ritenuto necessario disporre l'autopsia e aprire un'inchiesta. Resta il dolore per una morte nella solitudine più assoluta. 

08-01-2018 17:59:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO