LUNEDÌ 10 DICEMBRE 2018
La sfida

Due giovani promesse del ballo, da Castellammare e Torre Annunziata sul podio di più bravi d'Italia

Luigi Amendola e Aurora Venosa medaglia di bronzo a Rimini, allievi di una scuola di Gragnano

di redazione

Uno stabiese sul podio dei migliori ballerini di danze latino americane. Si è classificato al terzo posto nella disciplina Balli Latini categoria 12/13 B3 Luigi Amendola di Castellammare, in coppia con Aurora Venosa di Torre Annunziata. I due ragazzi di dodici e tredici anni appartengono alla scuola di ballo Dance Accademy di Gragnano, nella top dei migliori nel settore Danze Latino Americane, Danze Coreografiche, Danze Accademiche Duo Sincro Latin, Duo a Tema. L’accademia diretta dalla maestra nonché giudice FIDS di tipo A (Federazione Italiana Danza Sportiva) Antonietta Di Somma è ormai un’eccellenza nel mondo del ballo con un trascoro di studi seguiti da personaggi di fama internazionale come il pluricampione del mondo Nino Langella ballerino di Danze Latine e Carolyn Smith presidentessa di Ballando con le Stelle. Gli allievi napoletani si sono sfidati, a Rimini, con ben altre 80 coppie di ballerini provenienti da tutta Italia tra i diversi stili di ballo cui Cha Cha – Rumba – Samba e Jive e, superando ben 7 turni composto ognuno da ben 12 – 13 coppie, sono arrivati a disputare la finale aggiudicandosi la medaglia di bronzo. Questo scatto permetterà ai due ballerini di accedere e competere a una classe più elevata. Dopo il breve periodo di relax per i due campioni subito riprenderanno gli allenamenti per la nuova stagione accademica per i nuovi progetti già in corso sotto la grande direzione della coach Antonietta Di Somma. I due ballerini si conoscono circa 6 mesi fa per una prova di ballo, sotto la direzione della loro maestra in palestra, e da lì nasce subito una sincronia nella coppia al punto che in pochi mesi riescono a partecipare e a conquistare dopo giorni e infinite ore di allenamento il più ambito e famoso podio in Italia per la danza permettendogli di accedere e disputare competizioni più elevate. E ora non resta che tagliare i prossimi traguardi.

 

19-07-2018 11:46:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO