GIOVEDÌ 21 MARZO 2019
Il fatto

Faito, boom di presenze in funivia per raggiungere la vetta d'inverno

Da novembre al sei gennaio 3181 visitatori, il presidente dello Joio: "Si è chiuso anno da record"

di redazione

Su fino alla vetta con la funvia per ritrovarsi tra la neve. Più di tremila persone sono salite a Faito per visitare i Mercatini di Natale o passeggiare tra i boschi di inverno. Da fine novembre al 6 gennaio, la funivia ha accolto 3181 viaggiatori, di cui 2899 durante il periodo in cui hanno avuto luogo i mercatini di Natale. I dati sono del presidente dell'ente Parco Tristano dello Joio: "Si è chiuso un anno da record per il Faito. È iniziato un 2019 che dovrà essere l'anno delle conferme e dei progressi per il nostro territorio. La riattivazione della funivia in primavera e il piano sicurezza messo a punto dalla Regione Campania, in cooperazione con l'attività dell'Ente Parco Regionale dei Monti Lattari, hanno fatto decollare il Faito, che ha accantonato l'estate di fuoco del 2017 per proiettarsi verso una nuova dimensione, quella della rinascita economica e turistica dopo anni di buio. Un rilancio a cui abbiamo contribuito attraverso un’opera di promozione che passa attraverso un’assidua collaborazione con tour operator e agenzie straniere che, incentivate dal percorso che abbiamo intrapreso, hanno deciso di investire su questo territorio per dare ulteriore slancio al turismo sul Faito, che in tal modo si è messo al passo con gli altri grandi attrattori turistici della costiera sorrentina e amalfitana". Importante soprattutto la collaborazione con l'Eav che ha deciso di prolungare al periodo invernale le corse, una sperimentazione che si chiude con ieri, facendo cominciare il periodo dei bilanci. "La funivia ha fatto registrare numeri persino migliori di quelli degli anni '80. E per la prima volta nella storia è rimasta aperta durante le festività natalizie, con la neve che ha reso ancora più suggestivi il panorama e il contesto in cui hanno preso vita i mercatini di Natale. Ora è il momento di crescere e cavalcare l'onda di questo rilancio, che dovrà essere consolidato da iniziative sempre più importanti e da un'organizzazione più solida e strutturata. Per conseguire questo obiettivo occorre rendere ancora più sinergico il legame con le istituzioni, in primis la Regione e i Comuni di Castellammare di Stabia e Vico Equense, e con gli operatori e le associazioni attive sul territorio. Una cooperazione necessaria per dare impulso al Faito".  Dello Joio prende anche impegni per i prossimi mesi: "Il 2019 sarà anche l'anno in cui andremo ad incrementare le azioni mirate al ripristino della legalità sul nostro territorio. Individueremo i responsabili del disastro ambientale del taglio degli alberi e avvieremo un'attività capillare di contrasto nei confronti degli abusi edilizi, unitamente al percorso di prevenzione che proseguiremo in sinergia con la Regione Campania e i Comuni. Noi ci saremo e promettiamo di essere ancora più forti e attrezzati per la riapertura della funivia nella prossima primavera". 

07-01-2019 17:53:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO