GIOVEDÌ 25 APRILE 2019
Il retroscena

Festival delle polemiche, Baglioni nel mirino di Striscia

Il direttore artistico ha selezionato cantanti della sua agenzia

di Annalibera Di Martino
F&P sta per Friends and Partners ed è un’agenzia di cui fa parte anche Warner Music Italy che si occupa di concerti, sponsorship, eventi, multimedialità e produzioni televisive. Negli ultimi giorni l’agenzia è balzata agli onori delle cronache a causa dell’ennesimo attacco del tg satirico di Mediaset, Striscia la Notizia, al Festival di Sanremo ed in particolare al direttore artistico Claudio Baglioni. Secondo quanto rivelato dal tg di Antonio Ricci, sempre tutt’altro che “morbido” sul Festival sanremese, sarebbe stata scoperta la violazione di una clausola di trasparenza nei contratti Rai. Di cosa si tratta? In realtà prima di Striscia la polemica era stata sollevata già da Linkiesta: “È una clausola che fa parte di tutti i contratti che riguardano il servizio pubblico e prevede che non ci siano relazioni (etichette, management, edizioni e booking) tra coloro che devono selezionare gli artisti che finiranno all’interno del concorso canoro. Baglioni si trova ad avere selezionato artisti che fanno parte della sua stessa agenzia”. L’agenzia è la Friends and Partners, appunto, e molti degli artisti che ne fanno parte si stanno esibendo in questi giorni all’Ariston. Basti pensare a Paola Turci, Nek, Achille Lauro, Francesco Renga, Il Volo, Nino D’Angelo, Irama, Federica Carta, Shade. E, udite udite, Luciano Ligabue, atteso proprio questa sera. Dove porteranno tali “rivelazioni” è probabile che lo scopriremo solo nelle prossime settimane quando i riflettori, nella Città dei Fiori, si spegneranno.
08-02-2019 17:57:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO