LUNEDÌ 20 MAGGIO 2019
Il fatto

Incendio in una cabina elettrica a Trecase, polizia salva i residenti: agente all'ospedale

Intanto a Boscoreale trovati dieci chili di hashish in un vano caldaia

di redazione

Un corto circuito in una cabina elettrica mette in pericolo le famiglie di una palazzina vicina. Pericoloso incendio a Trecase spento, ieri pomeriggio, dai poliziotti di Torre Annunziata. Una volante, infatti, è intervenuta per spegnere un pericoloso incendio scaturito da un corto circuito di natura accidentale ad una  cabina elettrica adiacente una palazzina di tre piani abitata. Due poliziotti,  ancor prima dell’intervento dei Vigili del Fuoco, sono entrati nella cabina e muniti di estintore in dotazione dell’autovettura di servizio, sono riusciti  a domare le fiamme ed adoperandosi ad isolare la zona al fine di garantire l’incolumità dei residenti. Dopo un’ora sono arrivati i vigili del fuoco di Ponticelli e personale dell’Enel che hanno provveduto alla costatazione dell’evento, mentre nell’area, è tutt’ora isolata dall’erogazione di elettricità, sono in corso gli interventi tecnici del personale dell’Enel per i lavori ripristino provvisorio del servizio. Al termine dell’intervento, non si sono registrati danni a persone.  In conseguenza dell’attività di spegnimento, un Ispettore, ha accusato problemi respiratori a causa dell’inalazione di fumi tossici e pertanto è stato portato all’ospedale di Boscotrecase per le cure del caso e dopo le opportune terapie è stato regolarmente dimesso. Intanto nel corso di un controllo ad un edificio di Boscoreale sono stati infine rinvenuti circa 10 kg di hashish. La sostanza stupefacente era stata celata in un vano caldaia.

10-06-2017 12:25:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO