LUNEDÌ 26 AGOSTO 2019
Juve Stabia

Juve Stabia avanti di rigore, Messina battuto 2-1

Doppietta di Favasuli dal dischetto completa la rimonta al Messina

di Saverio Casalbordino
Juve Stabia avanti di rigore, Messina battuto 2-1

Sono serviti due rigori di Favasuli per battere la sfortuna, visto i tre pali colpiti nel primo tempo, e Messina, arrivato a Castellammare con tutte le intenzioni di disputare una buona gara.

Vespe che partono forte ed hanno subito la prima occasione con Del Sante che di sponda trova Diop in area di rigore, ma il suo tiro viene contrastato dalla retroguardia messinese.
Passano pochi minuti ed è il Messina che trova il vantaggio su un'azione viziata da un fallo di mano a centrocampo. Scardina ben imbeccato da Tavares in profondità batte Russo per l'1-0 ospite.
La Juve Stabia prova a reagire subito, Contessa batte una punizione dalla sinistra che trova pronto Polak ma il suo colpo di testa sbatte sul palo a portiere battuto. Poco dopo è ancora il palo a fermare Favasuli con una deviazione a pochi centimetri dalla porta.
Nel momento migliore delle vespe il Messina torna a far paura, prima Gustavo sfiora il gol con un tiro a volo che finisce sul palo, poi Scardina impegna Russo in un intervento miracoloso.
La Curva Sud prova a scuotere i suoi ma è ancora Gustavo che con una serpentina, viene atterrato in area di rigore ma per Amabile di Vicenza non ci sono gli estremi per assegnare la massima punizione.
Prima della fine del primo tempo da segnalare l'uscita dal campo del portiere ospite Berardi per un problema fisico e l'ennesimo palo di giornata questa volta colpito da Lisi con un bel tiro a giro.
La ripresa si apre con il secondo cambio per il Messina, esce l'infortunato Barilaro ed entra una vecchia conoscenza in casa stabiese Burzigotti.
Al 3' minuto è ancora il Messina pericolosissimo davanti, Gustavo tutto solo davanti a Russo la manda di poco a lato.
Zavettieri prova a cambiare qualcosa ed inserisce un più dinamico Izzilo al posto di un opaco Maiorano.
Al 10' la Juve Stabia costruisce due palle gol, Del Sante supera Burzigotti con una bella giocata ma il suo tiro viene respinto da un difensore sulla linea di porta, nell'azione seguente Izzillo sguscia sulla linea di fondo ma è ancora il subentrato portiere Addario a dire no, sulla rispinta arriva Favasuli ma spara altissimo.

La Juve Stabia continua a spingere e prima con Nicastro di testa e poi con Lisi sfiorano il pari.                      
Pareggio che arriva al 25', Diop viene atterrato in area da Fusca e l'arbitro assegna rigore con conseguente ammonizione per il difensore. Dal dischetto si presenta Favasuli che spiazza Addario e riporta in parità la gara.
Le vespe sospinte dal pubblico tentano di ribaltare la partita e ci riescono ancora di rigore, questa volta Fusca ferma con un braccio il tiro di Nicastro, l'arbitro non ha dubbi, espelle il difensore e concede ancora il penalty. E' ancora Favasuli ad occuparsi della battuta che spiazza anche questa volta Addario e firma la rimonta!
Nel finale da registrare una bella conclusione di Nicastro alzata in angolo da Addario e l'espulsione dalla panchina di Maiorano per proteste.

La Juve Stabia allontana così le inseguitrici Catania e Monopoli entrambe vittoriose in giornata. Domenica ancora una sfida importante ad Ischia in chiave salvezza, ricordando il match dell'andata, quando quel 5-5 indirizzò il cammino delle vespe come ha confermato mister Zavettieri nelle interviste post gara.

10-04-2016 19:25:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO