LUNEDÌ 10 DICEMBRE 2018
Juve Stabia

Juve Stabia, serve ripartire subito forte

Test importante a Matera per testare il carattere di questa squadra

di Saverio Casalbordino

La Juve Stabia è tornata a lavoro dopo la sconfitta subita dal Lecce in rimonta e l’ha fatto guardandosi prima negli occhi nel chiuso degli spogliatoi, un confronto tra tecnico e squadra per capire cosa non è andato nel secondo tempo, quando è venuto fuori il Lecce ma soprattutto è mancata la Juve Stabia, incapace di difendersi in maniera ordinata e di sfruttare le occasioni per chiudere la partita.

Al triplice fischio finale erano molti gli sguardi assenti e increduli tra i giocatori, segno che questa squadra si è sentita forse già arrivata quando ha chiuso il primo tempo sul 2-0 contro una corazzata come il Lecce, come se il compito fosse stato già svolto e non ci fosse il bisogno di mantenere alta la concentrazione. Invece sono venuti fuori i limiti per una squadra che sicuramente non può essere già perfetta a Novembre.

Magari questo pugno in faccia ricevuto può essere importante per rimettersi subito in piedi e pedalare di nuovo forte come prima. Queste gare ti fanno capire che in Serie C nulla è dato per scontato, ma soprattutto ti fanno capire che se vuoi lottare per qualcosa di importante non puoi pensare di dominare il Lecce per tutto l’arco della gara (come magari è avvenuto contro il Foggia al Menti) e puoi pensare di metterti pure lì in difesa e colpire in contropiede. Un’arma che questa Juve Stabia ha nel suo bagaglio, con esterni veloci che possono impensierire le difese avversarie.

L’esame Matera potrebbe arrivare al momento giusto, affrontare subito una delle pretendenti alla scalata in B potrebbe dare il giusto stimolo alla Juve Stabia di ripartire. La squadra della città dei sassi è quella che sicuramente non mostrerà il calcio di Foggia e Juve Stabia ma è quella più pronta tatticamente, con un allenatore navigato in panchina come Auteri, ormai vecchia volpe della categoria, con il dente sempre avvelenato verso la vespe.

Scopriremo solo nella tarda serata di Domenica se questa Juve Stabia ha saputo reagire al pugno ricevuto dal Lecce o ha bisogno di una terapia d’urto più forte. I tifosi accorsi in massa al Menti sperano che questa squadra possa continuare a far divertire e sognare una città pronta a sostenere i suoi gladiatori.

24-11-2016 11:47:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO