LUNEDÌ 10 DICEMBRE 2018
L'iniziativa

La Regione ricorda Orsola Apuzzo. Una targa e una borsa di studio consegnate alla famiglia

Domani, in consiglio regionale, si terrà una cerimonia per la giovane di Pimonte morta in un incidente stradale in Germania.

di redazione

Orsola e i suoi sogni infranti in un incidente stradale in Germania. Orsola e i tanti che le hanno voluto bene e la ricordano continuando i suoi progetti. Dopo la raccolta di fondi per comprare un'incubatrice dei giovani di Pimponte, è la Regione Campania che istituisce una borsa di studio dedicata alla ragazza morta mentre andava ad un colloqui di lavoro. Domani, giovedì 6 ottobre, alle ore 11, a Napoli, presso la sede del Consiglio regionale della Campania, Centro direzionale, isola F 13, Sala Nassiriya, si terrà la cerimonia commemorativa in memoria della giovane ostetrica Orsola Apuzzo, prematuramente scomparsa in un tragico incidente stradale. Interverranno il consigliere regionale Alfonso Longobardi e la Presidente del Consiglio regionale Rosa D’Amelio.Nel corso della cerimonia sarà consegnata una targa alla famiglia della ragazza e una borsa di studio istituita su proposta del consigliere Alfonso Longobardi.

“Come tantissimi giovani campani – spiega il consigliere Longobardi – anche Orsola Apuzzo, per poter intraprendere un corretto percorso lavorativo e professionale aveva lasciato, suo malgrado, la regione. E’ una storia drammatica – continua Longobardi -  che mi ha fatto riflettere sulla necessità di un maggiore impegno delle istituzioni per migliorare quanto più possibile il tessuto socio - economico della Campania, ritenendo innanzitutto doveroso promuovere una cerimonia solenne in memoria di Orsola. Per questo – conclude Longobardi - ho proposto di istituire una borsa di studio in suo ricordo”.

 Orsola - dichiara la D'Amelio - in una regione maglia nera per i cesarei e nella quale purtroppo ancora si muore di parto, con passione e dedizione, aveva scelto e studiato per esercitare la professione di ostetrica che pone al centro e tutela la salute delle donne e del nascituro, temi a me molto cari e su cui da sempre mi sono impegnata.”.

05-10-2016 14:59:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO