LUNEDÌ 20 MAGGIO 2019
La tragedia

L'addio a Michele, l'imprenditore di Castellammare vittima di un incidente. Il parroco: "Un uomo che ha fatto tanto bene"

Una folla commossa ai funerali a Pompei dell'anziano morto in autostrada

di Christian Apadula

E' arrivata nella chiesa di San Giuseppe prima delle dieci. Il feretro di Michele Castellano torna nella sua parrocchia a Pompei, dopo che un tragico destino ha interrotto il suo viaggio di fede venerdì scorso. Si sono svolti questa mattina i funerali dell'imprenditore di Castellammare, morto in autostrada mentre era diretto in aeroporto a Capodichino. "Condividiamo tutti lo stesso dolore, con Margherita e il resto della famiglia. In questo momento non abbiamo parole. Però Michele era una persona di fede, Margherita è stata insegnante di religione per tanto tempo. La fede ci fa capire il significato profondo di quello che accade nella nostra vita. Siamo tutti in attesa per partire, per prendere l'aereo. Perchè prima o poi verrà la chiamata per imbarcarsi. Chi pensa a godersela fa un grande errore. Questa è una prova che ci fa pensare, ogni momento della nostra vita può essere l'ultima" dice il parroco dall'altare alla folla commossa che partecipa al rito funebre. Poi durante l'omelia il racconto sull'uomo che non c'è più: "Un uomo che ha fatto tanto bene. Michele sarà ricordato così in eterno, per la grandezza del suo cuore". Sulla morte dell'anziano imprenditore di 73 anni la procura di Torre Annunziata ha aperto un'inchiesta. Indagato un automobilista di San Giuseppe Vesuviano alla guida dell'Alfa che ha travolto la Citroen della famiglia di Castellano ferma sulla carreggiata per un guasto improvviso. L'uomo ha riportato durante l'impatto un forte trauma all'addome e al torace. Nulla è servito a salvargli la vita. Ma come ricordano le parola del sacerdote: "Lui vivrà per sempre con noi". 

19-09-2018 10:44:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO