LUNEDÌ 10 DICEMBRE 2018
hi tech nella moda

Le scarpe di Marty Mc Fly diventano una realtà

Nike HyperAdapt 1.0, le scarpe che si allacciano da sole

di Annalaura Gaudino

 

È accaduto il 31 ottobre 2015: Il trentennale in cui Doc e Marty Mcfly si lanciavano nel secondo episodio di Ritorno al Futuro Parte II, in un salto temporale proprio di 30 anni in avanti!

Ma questo già lo sappiamo visto che oltretutto è stato un anniversario festeggiato da fan e nostalgici di tutto il mondo.

Ciò che però non si sapeva era, se mai si sarebbe realizzato il sogno, di veder prodotte proprio le scarpe auto allaccianti che Marty indossava in quel film: le leggendarie Nike Air Mag.

In realtà qualche pezzo è stato realizzato per essere venduto all’asta nel corso della prossima primavera e devolverne i fondi poi alla Michael J. Fox Foundation for Parkinson’s Research ma nulla per il pubblico di consumatori ed appassionati.

Rumors vari avevano creato fremiti nei fan, senza parlare del Tweet di Nike proprio nel giorno dell’anniversario che fece ben sperare.

Il futuro, oggi,  finalmente è arrivato!

Dopo tre anni di lavoro e numerosi prototipi, esperti di meccanica ed elettronica hanno dato vita ad una tecnologia ad hoc chiamata adaptive lacing, sono nate così le Nike le HyperAdapt 1.0, le scarpe che con una pressione del tallone, attraverso un sensore, si stringono da sole quasi come nel film di Zemeckis del 1989.

Attualmente vi sono ai lati dei pulsanti che permettono la regolazione manuale ottimale delle stringhe ma i tecnici hanno assicurato che stanno già lavorando ad una versione 2.0 in grado di regolare automaticamente la tensione.

Le HyperAdapt 1.0 saranno disponibili in tre colori ed acquistabili solo per i membri Nike+ a partire dalla prossima estate ad un prezzo, con ogni probabilità, alto.

Sponsor d’eccezione sarà Cristiano Ronaldo.

Siamo certi che saranno la felicità di tanti “bambini un pò cresciuti” e perché no, la gioia per qualche donna incinta agli ultimi mesi!

 

 

18-03-2016 20:11:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO