MERCOLEDÌ 21 NOVEMBRE 2018
Champions

Napoli e PSG si dividono la posta, finisce 1 a 1 la gara del San Paolo

Insigne risponde a Bernat in una gara sempre in bilico, Hamsik nella storia

di Nicola Vanacore

Finisce 1 a 1 al San Paolo la gara Champions fra Napoli e PSG e complice la contemporanea sconfitta del Liverpool al Marakanà di Belgrado contro la Stella Rossa, gli azzurri volano in testa e restano in corsa per un posto negli ottavi.
Una notte da "vissero tutti felisci e contenti" quella vissuta dai 55 mila tifosi che hanno affollato lo stadio per una serata di sport e di festa visto anche il gemellaggio fra i supporters azzurri e quelli d'oltralpe.
Una gara invece esattamente come la si aspettava e secondo i pronostici della vigilia, con Tuchel che schieva i suoi con lo stesso modulo del secondo tempo di Parigi e con gli azzurri che pur prevendo questa tipo di partenza del PSG hanno soprattutto nella fase iniziale lasciato il pallino del gioco in mano agli avversari.
Una gara che tutto sommato nel primo tempo è filata liscia fino al gol con i parigini più spregiudicati nella manovra offensiva grazie al tasso tecnico superiore dei suoi giocatori miglior e che davano l'impressione di poter arrivare in porta, mentre i folletti azzurri erano poco accompagnati nelle ripartenze, poi a recupero scaduto Mbappè ha servito un pallone d'oro a Bernat inspiegabilmente solo fra 5 azzurri che non ha fallito portanto il PSG all'intervallo in vantaggio di una rete.
Nel secondo tempo la musica è cambiata completamente con il Napoli in cattedra a spingere sull'accellatore e macinare gioco e palle gol che solo la bravura di Buffon e un pizzico di sfortuna non hanno prodotto gol. Rete che è arrivata su rigore per un doppio fallo commesso su Callejon da Thiago Silva e Buffon trasformato magistralmente da Insigne.
Tutto sommato un pareggio giusto che tiene aperta la qualificazione per tutte e 4 le squadre del girone con gli azzurri di Ancelotti ad avere un piccolo vantaggio sulla differenza reti negli scontri diretti con il PSG.
Nota statistica della serata è invece quella della 512a partita disputata in maglia azzurra da Marek Hamsik che porta lo slovacco a scavalcare Beppe Bruscolotti al primo posto della speciale classifica dei fedelissimi.

Qiesto il tabellino della gara:

NAPOLI-PSG 1-1
Napoli (4-4-2): Ospina, Maksimovic (31′ st Hysaj), Albiol, Koulibaly, Mario Rui, Allan, Hamsik, Ruiz (25′ st Zielinski), Callejon, Mertens (38'st Ounas), Insigne.
A disposizione: Karnezis, Malcuit, Diawara, Milik.
Allenatore.: Ancelotti.
PSG (3-4-2-1): Buffon, Marquinhos, Thiago Silva, Kherer (47′ st Choupo Mouting), Meunier (28′ st Kimpembe), Verratti, Draxler, Bernat, Di Maria (31′ st Cavani sv), Neymar 7, Mbappè 6.5.
A disposizione: Areola, Diaby, Rabiot, Nsoki)
Allenatore.: Touchel.
Arbitro: Kuipers (Olanda)
Reti: nel pt 46′ Bernat; nel st 17′ Insigne (rigore).
Angoli: 8-4 per il Napoli.
Recupero: 1′ e 4′.
Ammoniti: Mbappè, Kehrer e Verratti per gioco scorretto; Neymar per proteste; Ruiz per comportamento non regolamentare.
Spettatori: 55 mila compresi 2 mila tifosi francesi

07-11-2018 08:43:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO