MERCOLEDÌ 21 AGOSTO 2019
Castellammare

Operazione salva-Terme, la maggioranza non si presenta e l'opposizione attacca: "Incredibile l'assenza di Pannullo e i suoi"

Slitta la convocazione del consiglio comunale che doveva avvenire il 30 settembre

di redazione
Operazione salva-Terme, la maggioranza non si presenta e l'opposizione attacca:

Si sono ritrovati da soli. I capogruppo dell’opposizione hanno aspettato a lungo, ma nessuno è arrivato. La conferenza istituzionale convocata oggi a Palazzo Farnese serviva a fissare la data per la convocazione del consiglio comunale sulla Sint. Pannullo e i suoi assessori dovranno presentare in tempi rapidissimi una proposta che determini il destino della Sint, la società pubblica che detiene il patrimonio delle Terme. Un’operazione di salvataggio dello stabilimento delle Nuove Terme e del resto del complesso termale da portare a termine entro il 30 settembre. Ma ormai la data fissata dalla legge Madia è già saltata. Questa mattina all’incontro c’erano solo il capogruppo di Prima Stabia, Vincenzo Ungaro, quello dei Cinquestelle Vincenzo Amato, e Alessandro Zingone della lista per Castellammare. “Abbiamo dovuto prendere atto, con amarezza, che il sindaco non ha voluto partecipare. Assente anche la maggioranza, (o meglio la nuova minoranza) e soprattutto ciò che mancava era la delibera” scrivono in una nota. A Palazzo Farnese, in realtà, si lavora ancora attorno alla proposta da sottoporre ai consiglieri comunali, che Pannullo spera di riuscire a portare in aula per il 4 o 5 ottobre. Del resto il sindaco ha anche un altro problema da risolvere per quella data, trovare in aula i voti necessari ad approvare il suo provvedimento. Allo stato può contare sul sì di dieci consiglieri comunali, più il suo. E, quindi, si dirigerebbe verso una bocciatura sicura. Perciò dovrà in queste ore decidere cosa fare per incassare una maggioranza svanita in questi quindici giorni di crisi tra richieste di azzeramento, proposte di incarichi e assessorati. Una crisi ancora al buio. 

25-09-2017 13:45:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO