GIOVEDÌ 18 LUGLIO 2019
Castellammare

Pannullo senza squadra, prime divisioni nella maggioranza e ancora senza donne

Spaccatura nella lista dei medici, il nome di Coppola non ha il gradimento di Eutalia Esposito

di Enzo Esposito
Pannullo senza squadra, prime divisioni nella maggioranza e ancora senza donne

Si è infilato in una strada stretta. Bisognerà vedere in quanto tempo troverà la via d’uscita. Gli ultimi giorni Tony Pannullo li ha passati a Palazzo Farnese a fare incontri, ricevere telefonate, cercare soluzioni. Ma gli ostacoli sul cammino che dovrebbe portare il sindaco di Castellammare a presentare la sua squadra di governo aumentano invece di diminuire. La prima rottura nella sua maggioranza si è consumata. E’ ormai guerra aperta tra i medici. Da un lato Antonio Coppola, ispiratore della lista Stabia popolare che è il primo dei non eletti, dall’altro la ginecologa Eutalia Esposito. Prima per numero di voti in consiglio può contare anche sul sostegno di Salvatore Ercolano l’altro eletto al suo fianco. Sul tavolo la nomina di assessore che tocca alla lista che il consigliere regionale Pasquale Sommese ha fortemente voluto a sostegno del candidato del Pd a dispetto della sua posizione di opposizione a Palazzo Santa Lucia. Ma Castellammare non è Napoli e al momento di indicare il nome si è consumato lo strappo. Da Sommese è arrivato il sostegno alla candidatura di Coppola, ma la nomination non è gradita a Eutalia Esposito. La primaria del reparto di ginecologia ha indicato come possibile assessore alle politiche sociali un nipote. Del resto non è l’unica anche Progetto Stabia pensa alla moglie dell’ex consigliere Michele Costagliola in quanto assessore alla scuola, stessa delega che in passato ha già avuto il marito. Annalisa Armeno è la donna indicata da Giovanni Nastelli uno dei tre consiglieri comunali eletti in Progetto Stabia, mentre agli altri due toccherebbe l’assessorato all’Ambiente con Francesco Nastelli. In ogni caso l’Armeno è l’unico nome di donna che Pannullo si ritroverebbe in giunta se lasciasse fare alla sua maggioranza. Delle altre due proposte al femminile per chiudere il cerchio uno dovrebbe arrivare dalla lista di Stabia in Progress, che però al momento continua a proporre un uomo. La terza casella rosa dovrà essere riempita dal Pd. Dei tre assessorati in quota al partito di Renzi a due sono abbinati nomi già blindati. Il vicesindaco di Pannullo sarà Andrea Di Martino, al suo fianco nella campagna elettorale mentre l’altro è l’architetto Pino Rubino all’urbanistica. Fuori Costantino Aitra, sul cui nome si registra una spaccatura con la componente di Nello Cuomo. Ancora lontana la soluzione del rebus. Domani sarà una nuova giornata di trattative per il sindaco, mentre la data di presentazione della squadra da lunedì potrebbe slittare ancora. La strada è stretta e la meta è lontana. 

02-07-2016 21:03:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO