DOMENICA 15 SETTEMBRE 2019
Castellammare

Parentopoli nella società dei rifiuti, scontro in aula tra Pannullo e Vozza

L'opposizione: "A casa chi ha mentito", il sindaco: "Chi sa denunci, non abbiamo scheletri nell'armadio"

di redazione
Parentopoli nella società dei rifiuti, scontro in aula tra Pannullo e Vozza

Il caso Balestrieri rompe la pax tra maggioranza e opposizione. Vozza in aula lancia l’affondo sulle assunzioni nella ditta che gestisce i rifiuti. “Chi ha mentito deve andare a casa. Alla Buttol e nella ditta della Villa sono stati assunti amici e parenti della maggioranza” dice l’ex sindaco dai banchi dell’opposizione. Si accende lo scontro nella replica di Pannullo: “Se sai qualcosa vai a denunciare”. Dice il sindaco: “Non ci sono dubbi fino a prova contraria. Accerti la magistratura, ma questa amministrazione non ha scheletri nell’armadio”. Si consuma quindi la rottura sul terreno delicato delle assunzioni, con un vivace scambio di battute in aula e il voto su testi separati. Bocciata la mozione presentata da Vozza e votata dall’opposizione, dove si solleva il caso assunzioni legate a consiglieri comunali di Pd e civiche. Otto i sì contro i 15 no. Approvato l’ordine del giorno della maggioranza che tiene conto degli impegni dell’amministrazione per il futuro con 14 si, 6 no e l'astensione della consigliera dei Cinquestelle Mara Murino. Aumentare la raccolta differenziata per risparmiare 10 milioni di euro entro un anno. Per raggiungere questo obiettivo l’amministrazione Pannullo distribuirà bidoncini con un chip. Una sorta di firma su ogni bidone dell’immondizia che permette di attribuire i rifiuti a ciascun condominio. Chi differenzia di più pagherà meno, rispetto ai disobbedienti. Premiati, infatti, i palazzi virtuosi e cioè quelli che supereranno il 65% di raccolta differenziata. Lo ha annunciato in aula durante il consiglio comunale l’assessore all’ambiente Francesco Balestrieri. Un sistema collaudato già in molti altri comuni. Incalzato dall’opposizione che ha raccontato una città sempre più sporca, Balestrieri ha replicato descrivendo la situazione che ha trovato. Un dibattito acceso quello che si è sviluppato oggi pomeriggio a Palazzo Farnese, con il consigliere comunale Alessandro Zingone che ha descritto una situazione in continuo peggioramento negli ultimi anni. “L’attuale ditta dei rifiuti, la Buttol – ha spiegato Zingone – lavora peggio della precedente. E, invece, di aumentare la raccolta differenziata fatta a Castellammare continua a diminuire”. Per Balestrieri tutto cambierà nei prossimi mesi, essendoci voluto del tempo per riparare ai guasti ereditati. “Il sito di stoccaggio di Fondo d’Orto è una discarica. Vanno evitati gli smaltimenti illeciti e potenziato il deposito con spazi destinati al riuso”. Ammette difficoltà e ritardi l’assessore che se la prende con la burocrazia: “Ho impiegato 40 giorni per ricostruire le carte, due gare nel settore rifiuti per arrivare ad oggi ad una mera aggiudicazione provvisoria. Troppe pastoie”. 

04-11-2016 19:47:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO