DOMENICA 16 GIUGNO 2019
L'annuncio

Rischio frane, arrivano i primi soldi: ottantamila euro per la strada da Gragnano e Pimonte e settantamila a Faito

Il presidente Dello Joio: "Stanziati per interventi d'urgenza, risultato del lavoro fatto con sindaci e Protezione Civile"

di Christian Apadula
Rischio frane, arrivano i primi soldi: ottantamila euro per la strada da Gragnano e Pimonte e settantamila a Faito

Spenti gli incendi restano gli effetti disastrosi che hanno provocato. Rischio frane sulle strade dei Monti Lattari prese di mira dai piromani quest’estate. Dopo gli allarmi lanciati dai sindaci e del presidente del parco Tristano Dello Joio, arrivano i primi risultati. Sono ottantamila gli euro stanziati dalla Regione Campania per la messa in sicurezza del monte Pendolo e altri settantamila invece per intervenire sulla strada che da Vico Equense porta a Faito. Si tratta solo dei primi fondi stanziati per andare incontro alle urgenze, poi si tratterà di intervenire con una programmazione per eliminare il rischio idrogeologico con lavori strutturali in un territorio già particolarmente fragile. I primi soldi in arrivo potranno essere spesi nell’arco di due settimane. L’inizio dei lavori è previsto per i primi giorni di novembre. Si comincia con la strada provinciale agerolina, nel tratto tra i comuni di Gragnano e Pimonte. Sul versante vicano, invece, i settantamila euro permetteranno di realizzare una messa in sicurezza d’urgenza. A gestire i fondi sarà la Protezione Civile. Sono i primi atti conseguenti al tavolo tecnico convocato presso la Reggia di Quisisana di Castellammare, sede del Parco Regionale dei Monti Lattari, in presenza dei tecnici della SMA Campania, del geologo del Genio Civile Antonio Malafronte, del sindaco di Vico Equense Andrea Buonocore, dell'assessore ai Lavori Pubblici Gennaro Cinque, del sindaco di Meta Giuseppe Tito e del presidente del Parco Dello Joio. “Dalle parole passiamo ai fatti. Segno che una regia comune produce risultati. Dobbiamo continuare in questa direzione anche per la prevenzione e la valorizzazione dei territori. Si tratta comunque soltanto della prima di una serie di iniziative che prossimamente andremo a mettere in campo per i territori dei Comuni del Parco dei Monti Lattari” dichiara soddisfatto Dello Joio.

13-10-2017 19:35:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO