MARTEDÌ 14 AGOSTO 2018
Il fatto

Rivolta di un pensionato negli uffici Inps, minaccia i dipendenti con seghetto: "Troppe tasse, non ce la faccio più"

Arrestato Ciro Pizzo, 70 anni, dopo la sua aggressione ai funzionari

di redazione
È entrato urlando come se fosse il protagonista della scena di un film. "Questo mese troppe trattenute. Così non ce la faccio”. Un settantenne armato di seghetto ha architettato una personale rivolta negli uffici INPS e minacciato i dipendenti a Portici. Ma la sua ribellione gli é costata l'arresto. I Carabinieri lo arrestano per violenza e resistenza a Pubblico ufficiale. Finisce nei guai Ciro Pizzo, un pensionato di Portici già noto alle forze dell'ordine. L’anziano, dopo aver constatato che nell’ultimo rateo di pensione gli avevano trattenuto circa 120 euro invece dei soliti 90 (trattenuta effettuata per la restituzione di soldi in più -circa 30.000 euro- che aveva preso negli anni precedenti) si è armato di un seghetto e si è recato all’interno dei locali uffici dell’INPS. Quando un dipendente gli ha riferito che nulla si poteva fare e che la situazione dei 30 euro in più di trattenuta era relativa solo a questo mese per l’usuale conguaglio estraendo di colpo il seghetto ha minacciato di ferirlo; poi ha minacciato anche una guardia giurata intervenuta in soccorso del dipendente. Nel frattempo è scattato l’allarme ai Carabinieri e l’uomo è stato bloccato e disarmato, ma non prima di avere opposto resistenza anche all’intervento di un poliziotto penitenziario occasionalmente presente. L’arrestato è stato messo agli arresti domiciliari.
09-08-2018 19:42:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO