LUNEDÌ 26 AGOSTO 2019
Il fatto

Scafati, il giallo sulla donna trovata morta nel parcheggio di un albergo: è suicidio

Ieri l'autopsia, oggi la conferma all'ipotesi degli investigatori

di redazione
Scafati, il giallo sulla donna trovata morta nel parcheggio di un albergo: è suicidio
Si sarebbe tolta la vita. Questa la chiave del giallo che circonda la morte di Giuseppina. La donna il cui cadavere è stato ritrovato a Cava. È stata eseguita ieri pomeriggio l’autopsia sulla 53nne di Scafati trovata morta, nella notte tra venerdì e sabato, nel parcheggio di un albergo alla periferia di Cava. Secondo le indiscrezioni trapelate, le prime risultanze dell’esame autoptico confermerebbero l’ipotesi, avanzata dai carabinieri e cioè di un suicidio. Sin dalle prime ore gli investigatori avevano pensato ad un gesto estremo. Seppure a spingere gli investigatori ad approfondire era stata la presenza di lividi sul corpo e i pantaloni sbottonata. A scoprire il cadavere, poco dopo le 3 della notte tra venerdì e sabato, è stato il cameriere dell’albergo nella frazione Corpo di Cava, poco distante dalla Badia, dove la donna soggiornava insieme ad un’amica. Il suo corpo era incastrato sotto la sua auto, ferma nel parcheggio dell’hotel. Sulla morte della donna hanno indagato i carabinieri diretti dal tenente Vincenzo Pessolano, ipotizzando da subito un suicidio. È stata proprio l'amica a raccontare agli inquirenti che la donna soffriva di depressione.
16-07-2019 09:53:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO