MARTEDÌ 23 APRILE 2019
Torre Annunziata

Scommesse clandestine e gioco d'azzardo, nei guai tre commercianti

Denunciati una ragazza di 24 anni e un negoziante di 43 torresi, un terzo di 47 anni è di Trecase

di redazione

Scommesse clandestine e gioco d’azzardo nei guai tre commercianti di Torre Annunziata. Questo il bilancio dei controlli effettuati dai carabinieri con la collaborazione dell’Agenzia delle dogane e del Monopoli di Napoli. Due commercianti di Torre e uno di Trecase sono stati denunciati per violazioni alle leggi sul gioco d’azzardo e illegale. Sono stati anche sequestrati tre computer e cinque videoterminali, utilizzati per le scommesse clandestine.  
I militari hanno svolto un controllo finalizzato al contrasto del fenomeno del gioco illegale e delle scommesse clandestine che rovina molte famiglia, trasformando una passione in una droga che ingoia i risparmi di una vita. Vittime soprattutto gli anziani, ma non solo, che dilapidano la pensione attaccati alle macchinette. Dopo i controlli di ieri denunciate  in stato di libertà per violazione alle leggi sul gioco d’azzardo e illegale tre persone: una ragazza di ventiquattro anni di Torre, titolare di un esercizio pubblico sul Corso Vittorio Emanuele, per la mancata esposizione della tabella dei giochi proibiti; un altro commerciante torrese di 43 anni, titolare di un esercizio pubblico su via Vittorio Veneto, per la mancata esposizione della tabella dei giochi proibiti. Più seria la situazione per il titolare di 47 anni, di Trecase di un esercizio pubblico, sul Corso Umberto I perché nel suo locale si giocava e scommetteva senza le autorizzazioni. 

17-07-2016 13:11:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO