DOMENICA 22 SETTEMBRE 2019
Il fatto

Scuole di Castellammare nel degrado, erba alta e rifiuti: la protesta delle mamme

Dopo giorni di attesa domani previsto un primo intervento al Woytila

di redazione
Scuole di Castellammare nel degrado, erba alta e rifiuti: la protesta delle mamme

Erba alta e immondizia davanti alle scuole di Castellammare. Allarme igienico-sanitario negli spazi esterni dell’Istituto comprensivo Karol Woytila, mamme disperate scrivono all’Asl e al Commissario Cupello. Ma proteste arrivano anche dalla Basilio Cecchi. E dopo giorni di attesa domani dovrebbe partire un primo intervento. La richiesta di intervento è diretta in prima battuta al Comune. "I bambini non possono più uscire nel cortile perché impraticabile – scrive Anna, mamma di un’alunna delle elementari - è vergognoso un degrado simile in un luogo dove l’igiene dovrebbe essere al primo posto". Ma a quella richiesta di intervento è ancora senza risposta. Alla Pec inviata il 30 aprile, sono allegate decine di foto che testimoniano la condizione esterna della sede distaccata di Rovigliano: erba alta, immondizia nascosta nelle aiuole, cestini colmi.  Le immagini scattate dalle mamme riguardano in particolare la succursale della Woytila di Via Venezia. Ritardi e mancanze nella manutenzione di giardini e aiuole che riguardano molti spazi pubblici, Villa Comunale compresa. "In alcune sedi come Lattaro – spiega il Preside del Karol, Gaetano Gallinari al Mattino – grazie alla convenzione con l’associazione Pro Natura abbiamo provveduto da soli a ripulire dove possibile. Ma per aree più grandi come Schito e Rovigliano nasce poi il problema di come smaltire tutto il materiale visto che i volontari hanno solo attrezzature per la scerbatura". La Pro Natura ha sede nel plesso di Moscarella della Karol Woytila e in cambio degli spazi ha il compito di occuparsi del verde dell’istituto scolastico. Ma dove questo accordo non esiste la situazione è simile a quella immortalata dalla foto delle famiglie degli alunni. Alla Basilio Cecchi, per esempio, lo spazio esterno alla scuola è spesso utilizzato anche come discarica per vandali che abbandonano rifiuti di ogni genere. Una situazione che la dirigente della scuola nel centro cittadino ha dichiarato al Mattino oggi si dovrebbe risolvere, mentre la scuola è corsa ai ripari con le zanzariere. "Siamo ottimisti per l’erba alta – afferma la preside Angela Antonelli – sappiamo che il comune vive una fase di stallo, ma prima o poi arriveranno per pulire. La nostra prima segnalazione risale a tre settimane fa. Per gli insetti invece acquistammo ad inizio anno zanzariere da attaccare alle finestre". 

03-05-2018 19:15:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO