MERCOLEDÌ 17 LUGLIO 2019
L'annuncio

Sentiero degli Dei, al via i lavori dopo i danni dell'alluvione. Tristano Dello Joio: "Sbloccata la riqualificazione di un luogo magico"

Interdetto da novembre, il direttore Malafronte: "Concluderemo tutto in tempi brevi"

di redazione
Sentiero degli Dei, al via i lavori dopo i danni dell'alluvione. Tristano Dello Joio:

Uno stop che dura da novembre. Da quando l'alluvione ha provocato danni lungo uno dei percorsi favoriti dai turisti e dagli appassionati della natura. Il Sentiero degli Dei tornerà percorribile in tempi brevi. A seguito di un sopralluogo effettuato dal presidente e dal direttore amministrativo dell'Ente Parco Regionale dei Monti Lattari insieme al Genio Civile di Salerno sul Sentiero che insiste nel Comune di Positano, è stata messa a punto la progettazione per la ricostruzione dei muri a secco crollati a causa dell'alluvione che si è abbattuto su quell'area durante lo scorso mese di novembre. «La Regione Campania ha fatto sapere che presto renderà operativo il capitolo di bilancio per l'intervento che renderà nuovamente fruibile il Sentiero degli Dei, - spiega Tristano Dello Joio, presidente dell'Ente Parco Regionale dei Monti Lattari - un luogo magico che necessita di una riqualificazione a seguito dei disagi causati dall'ondata di maltempo dello scorso autunno. Il Sentiero degli Dei, interdetto da mesi, è probabilmente il più noto e suggestivo tra i percorsi naturalistici della Campania e merita di tornare rapidamente ai fasti di un tempo». La denominazione del Sentiero degli Dei trae origine da una leggenda secondo la quale questo sentiero sarebbe stato percorso dalle divinità greche per salvare Ulisse dalle sirene che si trovavano sull'isola de Li Galli. «In pochi giorni ci siamo attivati per sbloccare un'opera di fondamentale importanza per la tutela di quel luogo incantato e per la sicurezza dei turisti. - sottolinea Antonio Malafronte, direttore amministrativo dell'Ente Parco Regionale dei Monti Lattari - Trattandosi di un intervento non particolarmente invasivo, riteniamo di poter completare i lavori in tempi piuttosto brevi».

11-04-2018 19:28:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO