GIOVEDÌ 18 LUGLIO 2019
Il fatto

Spinta dalla folla, donna cade in mare sul porto di Capri: rischia di annegare

Salvata dal figlio, anziana di 74 anni non sapeva nuotare. Il sindaco: "Troppa gente, non reggiamo"

di redazione
Spinta dalla folla, donna cade in mare sul porto di Capri: rischia di annegare
Spinta tra la folla cade in mare. Rischia di affogare una donna di 74 anni, finita in acqua dalla banchina del porto di Capri senza sapere nuotare. Salvata dal figlio, mentre stava imbarcandosi la donna anziana è stata colta dal panico. Con la famiglia di San Sebastiano al Vesuvio, la signora ha perso l'equilibrio spintonata tra le tante persone in attesa di imbarcarsi ieri a Marina Grande. "L'episodio registratosi ieri sulla banchina del porto commerciale di Marina Grande ha, ancora una volta, evidenziato quanto l'amministrazione comunale sta sostenendo sin dall'inizio del suo insediamento: l'assoluta insufficienza dell'infrastruttura portuale a sostenere il carico ed i ritmi sfrenati degli accosti a Capri". E' quanto afferma il sindaco di Capri Gianni De Martino.
"Il caso di cui siamo venuti a conoscenza solo attraverso notizie di stampa non ci sorprende, ma ci irrita sicuramente", dice De Martino.
"Innanzitutto - commenta il sindaco - un sincero ringraziamento ai soccorritori che si sono attivati perché il caso non si trasformasse in dramma; profonde scuse alla signora vittima dell'incidente, ma soprattutto rammarico se quanto è stato raccontato in merito alla mancata o scarsa assistenza successiva all'evento corrisponde al vero. Abbiamo una postazione per l'assistenza di primo soccorso con un'ambulanza a pochi metri dalla zona dell'incidente. C'è il personale della Capitaneria di Porto, ci sono altri agenti delle forze dell'ordine. Forse proprio l'insostenibile carico di persone sui moli ha reso addirittura 'invisibile' quanto accaduto. Ribadiamo ancora una volta - conclude il primo cittadino di Capri - la necessità e l'urgenza di porre mano alla revisione del sistema collegamenti sul quale le amministrazioni comunali non possono essere spettatori, ma anzi devono essere registi ed attori principali".
27-07-2018 18:21:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO