DOMENICA 16 GIUGNO 2019
Castellammare

Tartaglione a sostegno di Pannullo: "Pd unito per ridare speranza alla città"

La segretaria regionale dei democratici apre la campagna elettorale, il candidato: "Restituiamo la Villa agli stabiesi"

di redazione
Tartaglione a sostegno di Pannullo:

“Castellammare rinasce con la riapertura della Villa Comunale, che più di ogni altro posto rappresenta la nostra identità. E’ il luogo che contraddistingue da sempre le nostre cartoline, risalta agli occhi da qualsiasi angolatura si ammiri la nostra bellissima città. Sono pronto anche ad incatenarmi ed alzare le barricate per ottenere quelle legittime risposte che le istituzioni devono darci rispetto ai fondi necessari per completare l’opera” – è quanto dichiarato da Antonio Panullo, candidato sindaco di Castellammare di Stabia in occasione della presentazione ufficiale della lista del Partito Democratico in vista della tornata amministrativa del 5 giugno 2016. “Siamo uomini e donne che hanno messo da parte le proprie aspirazioni personali per amore della città. Siamo pronti ad assumere la sfida più importante guidare â€ª‎Castellammare verso un nuovo sviluppo e una nuova crescita – ha dichiarato Pannullo. La città rinasce con la riapertura della â€ªVilla Comunale. La nostra battaglia per ristabilire un decoro urbano va anche in questa direzione”. Senso di responsabilità e capacità amministrativa richiamata anche nelle parole del segretario regionale del Pd, Assunta Tartaglione, che nel suo intervento ha sottolineato come proprio grazie a questi principi e “all’amore per Castellammare di Stabia oggi il Partito Democratico si ritrova unito per ridare speranza agli stabiesi e vincere il disincanto e il disimpegno che alimentano l'antipolitica. Con Antonio Pannullo sindaco vinceremo questa sfida e dimostreremo ciò che Castellammare poteva essere e non è stata. Dal giorno dopo amministreremo la città e lavoreremo per il congresso del Pd cittadino, per riprendere la vita democratica del circolo e tornare alla normalità”. 

14-05-2016 17:13:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO