LUNEDÌ 20 MAGGIO 2019
Sisma

Terremoto a largo di Capri, scossa di magnitudo 3.0 avvertita fino a Sorrento

L'epicentro a 12 chilometri dall'Isola azzurra, il sindaco De Marino: "Ho sentito un colpo secco"

di redazione

Nell’Italia che trema si inserisce anche Napoli e la sua provincia. Una scossa di terremoto di magnitudo 3.0 si è verificata nel Tirreno Meridionale alle ore 07.47, ad una profondità di 5 km. L'evento è stato localizzato dalla sala sismica dell'Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) di Roma al largo di Capri.
L'epicentro è infatti a 12 km a sud dell'isola azzurra. Non si segnalano danni. Ma si diffonde comunque l’effetto psicosi per quanto avviene nell’Italia centrale. Una scossa lieve che sarebbe stata avvertita da alcuni cittadini sull'isola azzurra (l'epicentro è stato ad appena dodici chilometri da Capri) e fino alla Costiera, da Sorrento ad Amalfi e nelle zone limitrofe. La scossa ha avuto un ipocentro di soli 5 chilometri. Tra le persone che hanno avvertito la leggera scossa anche il sindaco di Capri, Gianni De Martino: “Ho sentito un colpo secco mentre scendevo dal letto, nella mia casa a pochi passi dalla celebre piazzetta di Capri. Ho pensato fosse una mia sensazione soggettiva, ancorché strana. Poi, mentre arrivavo in municipio, ho avuto la conferma che si trattasse di un piccolo evento sismico, avvertito anche da altri cittadini e da qualche turista. Nessuna apprensione, però: se ne sono accorti in pochi ed è stato, fortunatamente, un evento decisamente blando”. De Martino non ha ancora avuto comunicazioni ufficiali: "Non ho avuto ancora riferimenti ufficiali dalle strutture preposte. Siamo tranquilli, nessun danno segnalato sull'isola o particolare allarme, per il momento non ci sono preoccupazioni'' dice il sindaco di Capri Gianni De Martino analizzando la situazione dopo la scossa.

03-01-2017 11:17:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO